Qualità

Come leggere l'etichetta

La legge in vigore considera "etichettatura di un prodotto alimentare" tutte le informazioni, indicazioni, marchi, immagini e simboli presenti sull’incarto.

 

Queste indicazioni hanno lo scopo di informare correttamente il consumatore. Ad esempio, non si possono presentare come "esclusive" caratteristiche che sono presenti in tutti i prodotti analoghi.

 

Non si può presentare quindi come esclusivo il fatto che la pasta "x" sia fatta con sola semola di grano duro, perchè la legge prescrive che la pasta debba essere prodotta esclusivamente con grano duro, pertanto comunicare questa caratteristica è improprio e ingannevole per il consumatore.

 

1 2 3 4 5 6 7 8 9
Come leggere l'etichetta

La legge in vigore considera "etichettatura di un prodotto alimentare" tutte le informazioni, indicazioni, marchi, immagini e simboli presenti sull’incarto.

 

Queste indicazioni hanno lo scopo di informare correttamente il consumatore. Ad esempio, non si possono presentare come "esclusive" caratteristiche che sono presenti in tutti i prodotti analoghi.

 

Non si può presentare quindi come esclusivo il fatto che la pasta "x" sia fatta con sola semola di grano duro, perchè la legge prescrive che la pasta debba essere prodotta esclusivamente con grano duro, pertanto comunicare questa caratteristica è improprio e ingannevole per il consumatore.

 

1 2 3 4 5 6 7 8 9

Preparare un secondo piatto al cartoccio...

La zuppa di pollo e riso al limone...

La Coscienza Oltre la Legge

Una nuova legge europea indirizzata alla grande distribuzione consente, per i “prodotti a Marca del distributore”, di poter omettere dall’etichetta le indicazioni riguardanti il luogo di produzione e l’azienda produttrice.
La nostra coscienza professionale ci impedisce di farlo.
Andiamo oltre la legge e vi spieghiamo perché.

Leggi l'articolo