Vino e cibo: 5 abbinamenti perfetti per la tavola di Pasqua

vino-pasqua-abbinamenti

Autore BeneInsieme

Pasqua è una festa di famiglia: a tavola si portano prodotti deliziosi che inaugurano l'inizio della bella stagione, della primavera e della rinascita. La tavola di Pasqua è un momento importante che sancisce il momento in cui iniziamo a rivivere l'aria aperta, a mettere la carbonella nella griglia, a festeggiare la corsia preferenziale che ci porta dritti dritti all'estate. Ma cosa abbiniamo ai classici piatti della Pasqua? Scegliamo dei vini facili, freschi, pieni di aroma per mettere in tavola la festa più attesa dopo il Natale.

Le costolette d'agnello

Stiamo imparando finalmente a non mangiare la carne di agnello solo a Pasqua: questo tabù piano piano si sta sdoganando grazie anche all'aiuto degli chef più famosi. La carne di agnello è deliziosa, sarebbe un peccato relegarla soltanto a uno specifico momento dell'anno. Ma quale vino abbinare con l'agnello? Dipende dalla ricetta che state preparando. Se preparate delle costolette d'agnello, sia che le serviate alla griglia o al forno, avrete bisogno di un vino fresco, vivace, non troppo strutturato. Puntate su un Pinot nero o in alternativa un Oltrepò pavese metodo classico.

Pollo arrosto

Un grande classico della domenica, non solo a Pasqua. Portare a tavola il pollo arrosto è irrinunciabile quando si parla di pranzi in famiglia. Anche qui bisogna puntare su un vino leggero, rosso. Di nuovo potreste puntare sul Pinot Nero, utilissimo se decidete di servire in tavola entrambi i tipi di carne. Oppure optate per un vino medio strutturato come il Chianti. La carne del pollo ha un sapore molto delicato, il rischio qui è quello di coprirne il sapore. Se invece preferite un bianco, andrà benissimo uno Chardonnay

Mix di verdure arrostite

La primavera è la stagione delle verdure saporite: fave, piselli, cipollotti, la nostra tavola si ricopre di verde e di gusto. Non potete resistere alla tentazione di servire in tavola un bella teglia di verdure miste arrostite. Indipendentemente dalle verdure che andrete a scegliere, optate per un vino bianco. Perfetto per esempio il Vermentino, dal sapore delicato e dal gusto secco tendente un po' all'amarognolo che crea un grande contrasto con la dolcezza delle verdure. Se vi piace potete servirlo anche con il tagliere dei formaggi

Torta pasqualina

Se l'agnello non può mancare, cosa dovremmo dire della torta pasqualina? Con un nome così si guadagna sulla carta il posto d'onore a tavola. Nasce come una ricetta tipica ligure, ma con il tempo è riuscita a conquistare le tavole di tutta Italia con il suo guscio croccante e il suo ripieno fondente. Che la prepariate per il pranzo di Pasqua o per il picnic di Pasquetta, stappate una bottiglia di Franciacorta Saten, con il suo sentore di frutta e di vaniglia che si sposeranno molto bene con la ricotta e gli altri ingredienti del ripieno. 

La pastiera napoletana

Ancora più famosi dei piatti principali sono i dolci dedicati alla Pasqua, e a parte il cioccolato, merita un discorso a parte l'abbinamento del vino perfetto per la pastiera napoletana. Per mangiare la pastiera abbiamo bisogno di un abbinamento con dei vini dolci, con una componente fresca per sgrassare il palato. Un passito di Pantelleria può essere quello che cercate, ma se volete celebrare la gastronomia di una regione così importante come la Campania allora portate in tavola un Lacryma Christy del Vesuvio

Contenuti correlati

Altri contenuti: