Cooking show: quali sono i più famosi programmi di cucina gourmet?

Autore BeneInsieme

Sono una moda da quasi vent’anni, allietano le ore trascorse in casa e s’impara sempre qualcosa da giocarsi la prossima volta che si prepara una cena. Stiamo parlando dei cooking show e dei programmi di cucina in TV, un passatempo, un modo di imparare e carpire la vera essenza che c’è dietro ogni piatto di famosi chef e ristoranti gourmet

Ma quali sono i migliori programmi di cucina gourmet?

L’evergreen Master Chef è un Talent Show in cui vince il più forte, tenace e creativo. Ad ogni puntata, venti concorrenti appassionati di cucina e senza nessuna esperienza gareggiano in sfide batticuore sempre diverse. Può succedere di dover preparare ricette di chef stellati cercando di raggiungere lo stesso risultato. Oppure di preparare banchetti e servizi espressi per una moltitudine di persone pronte a dare il loro giudizio. Ma sono i severissimi giudici stellati a mettere l’ultima parola sulle prestazioni dei concorrenti. Noti chef di cucina gourmet come Cannavacciuolo, Barbieri, Cracco, Bastianich, sono solo alcuni dei nomi che hanno fatto la storia italiana del programma.

Cuochi e Fiamme con Simone Rugiati, l’inventore del termine showcooking

Simone Rugiati, noto personaggio televisivo e cuoco italiano, è considerato l’inventore dello showcooking, l’arte di spiegare in diretta un piatto non solo dal punto di vista tecnico, ma anche concettuale. Oltre a preparare ricette in diretta nelle sue pagine social - ottima la sua torta al cioccolato - da dieci anni conduce la trasmissione Cuochi e Fiamme, in cui due cuochi non professionisti gareggiano nella preparazione di quattro portate giudicate da una severa giuria, capitanata attualmente dalla cuoca e blogger Chiara Maci. La prima edizione del programma, risalente al 2010, fu condotta da Alessandro Borghese, che raggiunse il successo con 4 Ristoranti.

Ristoranti

Chef gourmet e tradizionalisti incalliti in una sfida genuina gareggiata dai veri protagonisti della ristorazione, i piccoli ristoratori. Quattro ristoranti, che si trovano nella stessa zona, sono messi in competizione tra loro per stabilire quale sia il migliore. Location, servizio, prezzo e qualità della cucina sono i fattori che vengono considerati e votati dai concorrenti e da Alessandro Borghese. È proprio il suo voto, che viene rivelato all’ultimo, a decidere il vincitore premiato con una somma di cinquemila euro da spendere per la sua attività. 4 Ristoranti è un programma che offre l’opportunità di apprendere come dovremmo essere trattati in un ristorante, quanto dovremmo pagare ed è un modo per fare scoprire piccole realtà che offrono piatti gourmet, dall’antipasto ai piatti di carne o pesce, a un prezzo adeguato.

Chef’s Table

La cucina è un’arte e in quanto tale è l’espressione di un’interiorità, più che di un semplice tecnicismo. Con questi presupposti nasce Chef’s Table, un documentario che ad ogni puntata ha come protagonista uno chef stellato diverso e che racconta la sua storia dal punto di vista non solo culinario, ma anche personale. Ogni puntata si scoprono cose nuove, come chef che non si limitano solo alla trasformazione, anche alla produzione delle materie prime talvolta reinventate ad hoc. Si possono trovare chef che di un metodo di cottura ne hanno fatto il proprio stile di cucina. Tra questi Francis Mallmann, che con un metodo di cottura antico come la griglia, prepara specialità apprezzatissime in tutto il mondo. 

Una delle prime puntate vede protagonista Massimo Bottura, uno degli chef di cucina italiani con più stelle Michelin. Temerario e visionario anche in quarantena, periodo in cui ha lanciato il #kitchenquarantine uno show cooking da chef gourmet in diretta Instagram, pensato per distrarre gli italiani in un periodo difficile, in cui non è possibile partecipare alle fiere del settore.

Contenuti correlati

Altri contenuti: