Croccantini o umido? Consigli e dosi, per i nostri amici a 4 zampe

Autore Medico veterinario Stefania Ditizio

Sia per i cani che per i gatti, la scelta tra cibo umido o croccantini secchi dipende da molti fattori: l’età, lo stato di salute (soprattutto dei denti), la forma fisica, le preferenze, le esigenze dell’animale e del padrone. A questa scelta, vanno poi combinate le giuste dosi di cibo e abitudini alimentari sane ed equilibrate. Limportanza di un cibo sano ed equilibrato per cani e gatti  è massima: da quello derivano la loro salute e il loro benessere psicofisico ed è importante fare le scelte giuste per garantirgli una nutrizione completa ed equilibrata.

L’alimentazione dei cani

La dieta ideale per un cane dovrebbe comprendere cibi pronti composti da prodotti specifici pensati appositamente per i nostri cagnolini, come croccantini per cani e cibo umido per cani, che diventano fondamentali perché contengono la giusta quantità di vitamine e i sali minerali indispensabili per il cane e sono di solito ben equilibrati.

A seconda della taglia del nostro amico peloso, dovremo adattare la quantità di cibo a lui necessaria. Per farlo al meglio, possiamo aiutarci con le tabelle delle dosi consigliate di cibo per cani che si trovano sulle confezioni dei prodotti pronti; ma una volta individuato l’intervallo entro cui posizionarsi, bisognerà controllare il peso e la forma fisica del cane per gli eventuali aggiustamenti.

Il cibo per cani non è solo una questione di nutrimento. Gran parte dell’educazione del cane, infatti, passa per ricompense in forma di cibo. La masticazione è, per il cane, fonte di salute. Bocconcini golosi e stick per la bocca sono i più adatti.

Quanto deve mangiare un gatto?

Per i gatti, la questione dell’alimentazione è altrettanto importante. Spesso si pensa che la scelta del miglior cibo umido completo per gatti possa garantire al nostro gatto un’alimentazione equilibrata per tutta la vita; ma resta valida la regola del giusto mix: i croccantini per gatti devono essere sempre combinati a lattine di cibo umido o pasti fatti in casa preparati appositamente per soddisfare i loro bisogni nutrizionali (mai gli avanzi!).

Sarà molto difficile trasmettere al nostro micio l’abitudine dei soliti orari e l’importanza dell’educazione attraverso premi e ricompense. Sarà inoltre altrettanto difficile spingere il nostro gatto a muoversi e fare attività fisica ed è quindi molto importante concentrarsi sulle quantità di cibo giuste.

Anche in questo caso, però, si consiglia di pesare da un mese all’altro il nostro gatto per evitare che ingrassi, considerando ovviamente la sua età e il suo stato di salute. 

Contenuti correlati

Altri contenuti: