Cucina Gourmet: ricette e curiosità per preparare i migliori piatti stellati

cucina gourmet

Autore BeneInsieme

Quando sentiamo parlare di cucina gourmet pensiamo a lunghe e complicate preparazioni che non saremo mai in grado di rifare a casa, ricette stellate di una cena gourmet che non verrà mai servita al nostro tavolo da pranzo. Niente di più sbagliato!

Per costruire un menu gourmet, infatti, non sono necessari strumenti costosi o difficili da usare, né ingredienti introvabili arrivati da chissà dove.

Gourmet è uno stile, ognuno ha il proprio e dietro a quella che possiamo definire una vera e propria cena gourmet c’è un solo ingrediente che non deve mai mancare: la conoscenza. Solo conoscendo ciò che si cucina, infatti, lo si può cucinare in modo gourmet; ma procediamo con ordine.

I segreti della cucina gourmet

Come dicevamo, solo conoscendo gli alimenti che vogliamo cucinare riusciremo a creare delle ricette gourmet. Non dobbiamo conoscerli tutti, né diventare degli esperti in materia. Ci bastano le nozioni relative a ciò che vogliamo creare.

Ad esempio, per cucinare piatti di pesce gourmet dobbiamo sapere come scegliere il pesce più fresco, come pulirlo, squamarlo e sfilettarlo, quali sono gli strumenti che ci servono assolutamente (in genere basta avere il coltello giusto) e qual è la cottura più adatta per il risultato che vorrete ottenere.

Se vorrete cimentarvi nella ricetta della Ventresca di tonno all’aceto balsamico dello chef Luca Marchini (una stella Michelin al ristorante L’Erba del Re, Modena) non potrete fare a meno di sapere che la ventresca è una delle parti più pregiate del tonno e che ha un gusto deciso che regge bene anche i sapori forti come quello dell’aceto balsamico di Modena IGP.

Ma ci sono dei trucchi. Per scegliere il pesce più fresco e di qualità, ad esempio, potete affidarvi al vostro negozio di fiducia. Sarà l’esperienza che vi insegnerà poi a riconoscerlo da soli più avanti. L’abbinamento particolare della ventresca con l’aceto di Modena, non lo dovrete inventare voi, perché c’è chi ci ha già pensato e ve lo racconta volentieri.

L’approfondimento che vorrete raggiungere, insomma, si ferma fin dove avete il tempo di arrivare; ma non scoraggiatevi. Bastano poche nozioni ben centrate sull’argomento. 

Ma come si cucinano piatti di carne gourmet?

Per cucinare piatti di carne gourmet , ad esempio, bisogna sempre tenere a mente che la carne contiene molti succhi e che questi succhi tendono a fuoriuscire durante la cottura.

Come evitare di rovinare quel bel filetto di vitello arrosto di Claudio Sadler (una stella al ristorante Sadler, Milano)? Semplice, aspettando che la padella sia rovente per poi procedere a scottare la carne a fiamma alta in modo da chiudere i pori e impedire che si asciughi in cottura. Ecco una nozione semplice che assicura la buona riuscita della vostra ricetta e non richiede alcuna particolare capacità.

piatti degli chef stellati  possono anche essere molto elaborati, ma si basano su conoscenze di base che potete acquisire facilmente e applicare alla vostra versione di cucina per costruire menu gourmet completi dagli antipasti gourmet  ai dolci stellati (e stellari) che più vi ispirano. 

Riprodurre a casa i menu dei ristoranti stellati

C’è un libro della DeAgostini che si intitola Chef stellato per una sera e vi insegna proprio quello che stiamo dicendo in questo articolo. Rifare a casa le ricette degli chef stellati non è impossibile, se sapete come fare! Anche moltissimi cooking show  televisivi possono darvi le giuste dritte su come realizzare dei piatti fantastici, ma i veri appassionati frequentano persino le fiere del gourmet : sapevate della loro esistenza?

Fortunatamente, gli chef non sono così stretti di manica come si racconta. Anzi, sono felici di spiegare la loro filosofia e raccontarsi attraverso le loro ricette gourmet. Infatti, in libreria è pieno di monografie dedicati a singoli chef che insegnano le tecniche in cui sono più esperti e le ricette che li hanno resi famosi. 

Contenuti correlati

Altri contenuti: