L’incanto di piazza san marco

Autore Bene Insieme

Se c’è un luogo simbolo di Venezia è Piazza San Marco, emblema della sua magnificenza, della sua antica gloria e della sua struggente ed unica bellezza. Le tre ampie vie che avete di fronte sono le tre Mercerie, una sorta di suq veneziano, dove potrete dedicarvi a un po’ di shopping o semplicemente dare un’occhiata, con gli occhi bene aperti sui prezzi, non sempre economici.

Si sa, Venezia è Venezia ma forse non sapete che uno dei monumenti più amati dai veneziani è la Torre dell’Orologio, per cui non dovreste proprio perdervela. Le grandi statue di bronzo che segnano le ore sono i due Mori, così ribattezzati per il colore scuro del bronzo che ricordava il colorito degli schiavi orientali presenti un tempo. Passando sotto la Torre dell’Orologio ora giungerete Piazza San Marco, il centro rappresentativo, sociale e politico di Venezia. Fin dalla sua nascita, è sempre stata abitata, così come l’intero quartiere, dalla nobiltà. Questo è il salotto veneziano più chic ed è l’unica piazza della città che si affaccia sul bacino marino: colma di monumenti e palazzi (in essa si raccolgono oltre quindici secoli di storia e di arte) è nota in tutto il mondo soprattutto perla presenza della Basilica e dell’imponente Campanile.

Tutto è davvero a pochi passi: a voi decidere, in che ordine fruire di tanta meraviglia. Possiamo solo dirvi che nella Basilica di San Marco, entrerete in un magniloquente mosaico dorato che sembra uscito dalle pagine de “Le mille e una notte” e vi suggeriamo di non trascurare il Museo Marciano, che trovate al piano superiore. 

Mentre l’ingresso al Campanile, una volta saliti con l´ascensore, vi regalerà un panorama mozzafiato di Venezia e dell’intera laguna, che sembrerà sonnecchiare, accovacciata ai vostri piedi. Sulla sommità del Campanile, alto quasi 100metri, si erge un angelo dorato, le cui ali indicano in quale direzione soffia il vento a quella quota. Dopo il crollo del1902, il Campanile venne ricostruito in meno di 10 anni e inaugurato il 25aprile del 1912, giorno della commemorazione di S. Marco, patrono di Venezia.

Contenuti correlati

Altri contenuti: