Attività e consigli per coltivare le menti dei più piccoli

bambini attività rilassanti

Autore BeneInsieme

Cercate di non minimizzare i sentimenti dei bambini perché, se ignorate, le emozioni possono tradursi in comportamenti aggressivi o stati d’ansia. Provate a porvi come modello positivo nella gestione delle emozioni, insegnate ai vostri bambini che le emozioni si possono accogliere e affrontare: un canale di comunicazione efficace è quello del disegno.

La routine

È molto importante mantenere una routine scandita da momenti significativi della giornata (pasti, lezioni online, attività ludica). Cercate anche di diversificare, se possibile, gli spazi adibiti alle diverse attività della giornata, per esempio se si pranza in cucina si sceglierà un altro spazio per seguire la didattica online e/o per organizzare giochi.

Per i bambini dai 3 ai 6 anni

Un dado di emozioni

Educare al riconoscimento dei propri stati d’animo consente di apprendere strategie utili a fronteggiare i problemi della quotidianità. Per insegnare ai più piccoli a riconoscere le emozioni, vi proponiamo un gioco coinvolgente e di facile realizzazione: Il Dado delle Emozioni. Creiamo un cubo utilizzando colla e cartoncini colorati, a ogni faccia del nostro dado deve corrispondere un volto, oppure una semplice emoticon che raffiguri le emozioni di base: gioia, tristezza, paura, rabbia, sorpresa, disgusto. Le regole del gioco sono molto semplici: chiediamo al bambino di lanciare il dado, di riconoscere e nominare l’emozione raffigurata e associare a quest’ultima un episodio. Stimolare il processo di alfabetizzazione emotiva, anche attraverso il gioco, ha ripercussioni significative sull’adattamento sociale e relazionale, permette al bambino di acquisire strategie di Coping (tecniche per fronteggiare lo stress) e stabilire relazioni sociali positive.

Per i bambini dai 6 ai 10 anni

Scaricare le tensioni con i mandala

Per impiegare creativamente il tempo e trovare un po’ di relax, un valido aiuto ci è offerto dai mandala.
Ma cosa sono? Si tratta di disegni composti da diverse figure geometriche.

I mandala sono coinvolgenti, infondono una sensazione di pace e tranquillità mentre vengono colorati, e grande soddisfazione nel contemplarli. Favoriscono, inoltre, concentrazione e la piena attenzione e mettono in pausa la mente dai pensieri disturbanti. Colorare un mandala induce uno stato di rilassamento psicofisico, migliora l’attenzione, aumenta la creatività e riduce i livelli di ansia e stress. Questi particolari disegni vengono impiegati anche in ambito terapeutico: durante una seduta di potenziamento delle abilità di lettura posso essere utilizzati all’inizio dell’attività per favorire la concentrazione od alla fine della stessa per rilassarsi al termine di uno sforzo prolungato.

Questo articolo ha carattere puramente informativo. Le informazioni contenute sono rivolte a persone maggiorenni e in buono stato generale di salute. Il lettore pertanto utilizzerà tali informazioni sotto la sua unica ed esclusiva responsabilità. In nessun caso le psicologhe potranno essere ritenute responsabili di eventuali danni sia diretti che indiretti o da problemi causati dall’utilizzo.

Contenuti correlati

Altri contenuti: