Imperia fra sport e tempo libero

Autore Bene Insieme

Siamo in piena Riviera dei fiori e lungo i 20 chilometri della vecchia linea ferroviaria del ponente ligure c’è la pista Ciclo-Pedonale del Parco Costiero.

Ritratta in molti libri e film grazie alla bellezza dei luoghi che attraversa, nella sua lunga storia è stata una linea militare durante la seconda guerra mondiale e, negli anni del boom economico, è la ferrovia "che porta al mare" migliaia di turisti italiani. Da una decina di anni questo è uno spazio restituito alla collettività in cui, soprattutto gli sportivi (professionisti o amatori) possono allenarsi e divertirsi. La lunghezza della pista ciclabile per esempio permette di connettersi con altre aree ciclabili e a chi ha più “gamba” e vuole misurarsi con percorsi più impegnativi, consente una vasta scelta di escursioni nello splendido entroterra ligure. Il parco è concepito in modo che oltre alla mountain bike si possano fare in tutta sicurezza attività come footing, jogging, pattinaggio. La pista non è dedicata solo a chi vuole fare sport: non mancano aree verdi, punti di sosta e punti ristoro, un’ottima occasione di relax per chi vuol fare una passeggiata, leggere un libro o semplicemente godersi il panorama. Un luogo stupendo ed accessibile in piena sicurezza a tutti.

A Sanremo ci sono altre due meravigliose mete, Villa Ormond e Villa Nobel, due “polmoni verdi” entrambe meritevoli di una visita. Villa Ormond è nella zona levante della cittadina e la si raggiunge percorrendo corso Cavallotti. La magia del luogo è assicurata da prati smeraldini, giochi d’acqua, fiori stupendi (incantevole il tratto delle magnolie). Al crepuscolo, i lampioni in ghisa stile vintage, posano una luce garbata sulle passeggiate romantiche delle coppiette. La villa ospita in una sua ala, l’Istituto Internazionale di diritto umanitario, mentre una porzione del parco è stata disegnata secondo lo stile giapponese, in ricordo del gemellaggio tra Sanremo e la città di Atami.

Visitando Villa Nobel, bastano pochi passi per ritrovarsi catapultati nella Sanremo dell’Ottocento. Si tratta di una elegante e imponente casa in stile moresco, circondata da un immenso parco che un tempo si estendeva fino al mare, dove si trovano piante rare e pregiatissime. In passato, questa villa, fu la residenza di Alfred Nobel, il famoso scienziato svedese, inventore della dinamite che scelse Sanremo per motivi di salute e qui si ritirò a vita privata. All’interno si può curiosare fra laboratori, fotografie d’epoca, appunti sui suoi principali esperimenti.

Contenuti correlati

Altri contenuti: