L'importanza degli integratori

integratori-aloe-garcinia

Autore BeneInsieme

Con la bella stagione alle porte, sentiamo ancora più impellente il bisogno di sentirci snelle e in forma. Possiamo riprendere le lunghe e corroboranti passeggiate all'aria aperta, continuare l'attività sportiva, ma c'è un altro aspetto importante da considerare. Parliamo dell'uso di specifici integratori che possono aiutarci a ottenere un effetto detossificante e snellente sul nostro organismo. In particolare oggi ci soffermiamo sull'Aloe e la Garcinia Cambogia.

Sappiamo che lo stile di vita frenetico, un'alimentazione ricca di cibo ipercalorico e l'inquinamento dell'aria e dell'acqua facilitano molto l'accumulo di tossine nel nostro organismo, e queste, a loro volta, rendondono più facile l'accumulo di grassi e la ritenzione idrica. Il nostro corpo è una macchina meravigliosa in cui reni, fegato, polmoni, pelle e intestino (i cosiddetti organi emuntori) hanno, fra gli altri, il delicato compito di eliminare le sostanze tossiche e dannose per il nostro sistema.

L'aloe: una pianta straordinaria 

Aiutiamo questi organi a rendere la loro azione ancora più efficace utilizzando il succo di una pianta straordinaria, conosciuta dai tempi degli egizi: l'Aloe. Fra le tante caratteristiche (lenitiva, cicatrizzante, stimolante il sistema immunitario) approfondiamo quella che oggi ci interessa di più: la sua azione depurativa. Le sue foglie succulente sono ricche di sostanze come aminoacidi essenziali, vitamine, sali minerali e polisaccaridi. L' Aloe ha un potente effetto detox quando ingerita perchè i polisaccaridi, zuccheri complessi dalla consistenza viscosa, sono in grado di inglobare e facilitare l'eliminazione delle tossine, riducendo così sensibilmente il tempo di contatto con le mucose e diminuendo lapossibilità di stoccarle. A livello del tratto gastrointestinale ristagnano molte tossine, conseguenza sia della qualità del cibo ingerito che dal processo fisiologico deputato a digerirlo. Le tossine tendono inoltre ad fermarsi nelle riserve adipose e quando il grasso è "inquinato" è più difficile da eliminare. L'azione detox dell'Aloe migliora sia lo stato generale del nostro organismo sia la disponibilità dell'adipe in eccesso ad essere impiegata come fonte di energia.

Un nuovo alleato: la Garcinia

Nella lotta contro il sovrappeso, un aiuto può arrivarci da una pianta originaria dell'Indonesia il cui frutto sembra una piccola zucca: la Garcinia. Il principio attivo, localizzato nella buccia, si chiama acido idrossicitrico (HCA) e ha la naturale capacità di acquietare il senso di fame, ridurre l'accumulo adiposo e stimolare il metabolismo. Nello specifico l'HCA ha la capacità di bloccare un enzima direttamente coinvolto nella sintesi dei grassi, da qui la sua funzione dimagrante. È inoltre coinvolto nella regolazione del cortisolo (l'ormone dello stress), diminuendone i livelli e favorendo il buon umore (che in regime dietetico ipocalorico non fa mai male!).

Generalmente la Garcinia non provoca effetti collaterali ma si è osservato in qualche caso mal di testa e disturbi gastrointestinali: essi però sono più verosimilmente imputabili a un cambio delle abitudini alimentari.

Infine ricordiamoci sempre che non esistono integratori miracolosi, tutti devono essere accompagnati da una dieta sana e regolare attività fisica per poter dare il loro contributo nella perdita di peso. Inoltre consultiamo sempre il medico o il nostro farmacista di fiducia in caso di assunzione di altre terapie.

Contenuti correlati

Altri contenuti: