In visita alla “Piccola Versailles” di Caserta

Autore Bene Insieme

Celebre in ogni angolo del vecchio continente come la “piccola Versailles”, la Reggia di Caserta è certamente la attrazione da cui partire per conoscere la città. Nata da un’idea di Carlo Borbone, sovrano del Regno di Napoli e di Sicilia, che vedeva in Caserta una nuova e più sicura capitale, la Reggia con la sua maestosa bellezza, è fra le più affascinanti del mondo.

Venite a scoprirne ogni dettaglio: si parte dal grande scalone che conduce al primo piano molto luminoso, con una rampa centrale e due parallele, anticipato dalla presenza di due leoni marmorei, simbolo della forza della ragione e delle armi. In giro per i sontuosi appartamenti reali, l’onnipresente sfarzo, l’eleganza e lo studio dei dettagli vi lasceranno letteralmente a bocca aperta. Gli appartamenti sono addirittura otto: ognuno di questi alloggi è semplicemente perfetto dall'arredo agli affreschi, ai lampadari. Altrettanto strabilianti sono la volta decorata con affreschi rappresentanti le quattro stagioni, la Pinacoteca, una vasta sala chiamata Museo dell'Opera, con i modelli realizzati dall’architetto Vanvitelli per la Reggia e il teatrino di Corte che, ingegnosamente, sfruttava come fondale scenografico il retro del parco. E ancora la Sala degli Alabardieri, la Sala delle Guardie, la Sala di Alessandro, la Sala del Consiglio, la Camera di Francesco e tante altre. Lasciamo a voi il gusto di scoprire la vostra camera o il vostro punto prediletto: la Reggia di Caserta è “un’enciclopedia” di gusto, ingegno e bellezza che ci tiene col fiato sospeso per 1200 “pagine”, una per ogni stanza.

Una volta fuori dagli appartamenti non dimenticate di visitare la Cappella Palatina: qui venivano celebrate le cerimonie della famiglia reale. Si tratta di un luogo di fede e di preghiera, anche se a guardar bene ha più l'aspetto più di un salone per i ricevimenti e danze. Se pensate che usciti dal Palazzo Reale la visita sia terminata, beh, vi sbagliate di grosso! Tutto intorno alla Reggia c’è l’immenso abbraccio di un parco naturalistico che per bellezza e vastità è semplicemente indimenticabile: oltre 100 ettari di giardino adornato con statue e gruppi scultorei, fontane e spettacolari giochi d’acqua. 

Contenuti correlati

Altri contenuti: