Insalata Prugne e Asiago

30 minuti

4 persone

Facile

insalata-prugne-e-asiago

Chef Bene Insieme

Hai mai cucinato pietanze con la frutta? Oggi ti proponiamo una ricetta facile e saporita! Perfetta come ingrediente speciale nella realizzazione di primi piatti e pietanze salate, ottima nella preparazione delle salse agrodolci, la frutta si combina alla perfezione con i sapori forti e decisi, piccanti, speziati o stuzzicanti, perché ne smussa il carattere rendendo l’esperienza della degustazione ancora più piacevole al palato.

In particolar modo la prugna si presta a essere impiegata in questo senso, soprattutto in abbinamento alla carne di maiale - che viene spesso cucinata in agrodolce o accostata a salse fruttate – oppure ai formaggi.

È il caso della nostra freschissima insalata di prugne e Asiago, ideale per un pranzo estivo all’aperto, semplicissima da realizzare e squisita per via del contrasto di sapori.

La dolcezza delle prugne mature va a nozze con il gusto delicatamente pungente dell’Asiago, formaggio di latte vaccino semicotto, prodotto nell’omonimo altopiano.

L’origine dell’Asiago risale all’anno 1000, quando veniva prodotto solo con latte di pecora; successivamente, grazie anche alla diffusione dell’allevamento bovino nella zona dell’altopiano, si è passati alla produzione esclusiva a base di latte di vacca.
È nel dicembre del 1978 che riceve la Denominazione di Origine Protetta, mentre nell’anno successivo viene costituito il “Consorzio per la tutela dell’Asiago”, di cui fanno parte produttori e stagionatori locali preposti a uno strettissimo controllo qualitativo.

Largamente diffuso e consumato in Italia, è adatto a stuzzicanti aperitivi e piatti poco elaborati che consentano al suo aroma di essere riconoscibile al palato. Alla degustazione risulta prevalentemente dolce, con un lieve retrogusto agrumato, e può essere abbinato a spumanti, bianchi leggeri oppure rossi corposi e importanti, come ad esempio il Chianti.

Una curiosità che lo riguarda? Se vi capita di andare in Veneto, vi accorgerete che in dialetto viene chiamato “pegorin”: assolutamente da non confondersi con il famoso pecorino, che ha ben altra origine e sostanza!    

Ingredienti per quattro persone

  • 1/2 peperoncino
  • 50ml di succo d’arancia
  • 2 cucchiai di aceto balsamico bianco
  • 1 cucchiaino di miele
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe
  • 1 radicchio, piccolo
  • 1 cicoria, piccola
  • 400g di prugne
  • 90g di Asiago
  • 40g di noci

Preparazione

Contenuti correlati

Altri contenuti: