Pane Carasau 500 g

Pane Carasau Il pane Carasau viene chiamato anche "carta musica", per il suo aspetto di pergamena, sottilissimo e friabile. In Sardegna, in particolare nel nuorese dove trova le sue origini, è il "pane" per eccellenza. Il Pane Carasau è antico come la transumanza, durante la cottura, quando la pasta era ancora malleabile, veniva piegato nel mezzo perché potesse entrare nella bisaccia del pastore senza rompersi. Sbriciolato in un buon brodo sprigiona tutta la sua deliziosa fragranza e basta aggiungere una manciata di pecorino sardo stagionato per vederlo trasformarsi in un'ottima zuppa. Il Pane Carasau può essere gustato in altri vari modi: "Pane Tostau" leggermente tostato e usato come base da spalmare. "Pane Guttiau" sgocciolato con olio d'oliva e sale, riscaldato nel forno e usato come stuzzichino con antipasti. "Pane Infustu" bagnato con acqua per renderlo morbido e fare degli involtini con affettati e formaggi o salse piccanti. "Pane Frattau" immerso in acqua e brodo caldi per qualche secondo e poi farcito a più strati con sugo e una spolverata di pecorino. "Pane Vressa" a tavola usato semplicemente come pane.

Caratteristiche prodotto

  • Dalla tradizione sarda il pane sottile e friabile
  • Prodotto tipico sardo

Contenuti correlati

Altri consigli: