Come comporre un pasto salutare

Autore La nutrizionista Sabrina Severi

Immaginando di avere un piatto davanti, dovremmo occupare circa il 30% con cereali o derivati, meglio se integrali; un altro 30% con le verdure, un 20% del piatto sarà occupato da una porzione di proteine e il restante 20% dalla frutta.
Nella pratica, metteremo nel piatto una porzione di riso o di pasta, una porzioncina di pesce, una ricca porzione di verdura condita con olio di oliva extravergine, e un frutto di stagione: facile, no?

E per rendere un pasto saziante? Secondo la dietetica cinese, un pasto riesce a saziare anche la “fame sottile”, e quindi ci libera dal pensiero del cibo per diverse ore, solo se comprende tutti i 5 sapori – il dolce, il salato, l’amaro, il piccante e l’acido (il sapore dolce per i cinesi è quello dei cereali!).
Nella pratica, sia nel mondo orientale che qui in occidente, comporre un pasto salutare, gustoso e saziante significa mettere nel piatto cibi semplici e vari, con equilibrio e fantasia.
Comporre un pasto salutare significa anche trasmettere e trarre piacere dal cibo.
Un pasto è salutare quando è anche gustoso. Per aggiungere gusto ai nostri piatti, occorre conoscere alcuni segreti su come fare la spesa e cucinare i cibi; leggendo gli altri articoli pubblicati in questo sito potrete trarre molti spunti utili e intelligenti da seguire.

Contenuti correlati

Altri contenuti: