Rimedi per la stanchezza

Rimedi per la stanchezza

Autore Dott.ssa Alessia Aldini, Farmacista

La sensazione di stanchezza è una situazione difficile con cui convivere, specialmente quando non abbiamo la possibilità di prenderci un momento di riposo in quanto dobbiamo lavorare, studiare, abbiamo delle scadenze da rispettare o preso impegni non posticipabili. I momenti di stanchezza dovrebbero essere episodi occasionali, della durata di qualche giorno. Devono destare preoccupazione quando perdurano nel tempo e tendono a cronicizzare, in questo caso è bene far presente la situazione al proprio medico curante che potrebbe consigliarci integratori ad azione tonica come la pappa reale e il ginseng oppure il magnesio e potassio, due sostanze utili all’organismo nella produzione di energia in particolar modo dei muscoli.

PERCHÉ SIAMO STANCHI?

Le cause della stanchezza hanno varie origini, sia di tipo fisico che mentale:

·         eccessivo carico di lavoro;

·         riposo notturno scarso e non ottimale;

·         scarsa forma fisica;

·         alimentazione inadeguata in termini di quantità e qualità del cibo assunto;

·         stati di convalescenza;

·         preoccupazioni e stati d’ansia.

 

Come risultato vi sono la sensazione di stanchezza diffusa e lo stress che si manifestano con:

·         fatica ad alzarsi dal letto al mattino;

·         sonno durante tutta la giornata;

·         confusione mentale;

·         difficoltà a mantenere la concentrazione;

·         minima resistenza alla fatica fisica;

·         irritabilità;

·         giramenti di testa;

·         abbassamento delle difese immunitarie.

RIMEDI ANTI STANCHEZZA: GLI INTEGRATORI GIUSTI

Il nostro organismo possiede dei sistemi fisiologici che si attivano per far fronte e reagire a questo tipo di situazioni. Quando però l’insulto stressogeno si presenta in maniera ricorrente anche questi meccanismi possono sentirsi a loro volta “affaticati”. In questi casi può essere necessario un aiuto esterno, in maniera tale da favorire la normalizzazione delle risposte fisiologiche del corpo a stress e stanchezza: gli integratori.

·         Integratori alimentari ad azione adattogena: Sostanze di origine vegetale che aiutano in maniera naturale la resistenza alla fatica e allo stress, favorendo il recupero. Un esempio di estratto con proprietà adattogene è il ginseng.

·         Integratori alimentari naturali: sono prodotti contenenti nutrienti ad azione tonica ricostituente. È l’esempio della pappa reale, adatta ad essere utilizzata anche in categorie di persone come bambini e anziani in quanto facilmente assimilabile e priva di effetti eccitanti.

·         Integratori alimentari a base di vitamine, minerali e derivati amminoacidici: sono i prodotti multivitaminici e multiminerali, come gli integratori a base di magnesio e potassio o quelli con l’aggiunta di derivati amminoacidici come la creatina. Il loro scopo è quello di dare sostegno all’organismo nella produzione dell’energia, in particolar modo a livello muscolare

QUANDO ASSUMERLI

L’assunzione di integratori alimentari per contrastare la sensazione di stanchezza si deve intendere limitata a momenti di carenza o aumentato fabbisogno di determinati nutrienti. Il presupposto di base è quello di cercare di attuare accorgimenti in grado di poter migliorare lo stile di vita come condurre un’alimentazione sana ed equilibrata, praticare attività fisica e dedicare un numero adeguato di ore al riposo notturno

DISCLAIMER

Questo articolo ha carattere puramente informativo. Le informazioni contenute sono rivolte a persone maggiorenni e in buono stato di salute. Il lettore pertanto utilizzerà tali informazioni sotto la sua unica ed esclusiva responsabilità. In nessun caso l’autore potrà essere ritenuto responsabile di eventuali danni sia diretti sia indiretti o da problemi causati dall’utilizzo delle informazioni suggerite.  

Contenuti correlati

Altri contenuti: