Coltivare le erbe aromatiche

Autore La redazione

Saporite e profumate, le erbe aromatiche sono spesso il segreto del successo di tanti dei nostri piatti. Per averle sempre a disposizione, per di più freschissime (e decorando al contempo il davanzale della cucina o il terrazzo), potete scegliere di coltivarle. Se avete dubbi su come prendervene cura al meglio leggete di seguito: li dipaneremo insieme!
 

Coltivare il basilico
Pianta annuale, il basilico soffre la siccità: se volete vederlo crescere rigoglioso, posizionatelo in un luogo non eccessivamente soleggiato. Innaffiatelo preferibilmente di mattina e spesso, soprattutto dopo la semina (avrà bisogno di molta umidità per germogliare). Un’ultima accortezza: per crescere forte e sano il basilico ha bisogno di essere potato, quindi rimuovete i fiori non appena si presentano.
 

Coltivare l’erba cipollina
Lo dice la parola: la famiglia è la stessa di aglio e cipolla. Pianta perenne, l’erba cipollina necessita di pochissime attenzioni e vi donerà graziosi fiori violetti in estate. Due consigli: farla germogliare nel tepore di casa, trasferendola all’esterno solo in un secondo momento; coltivarla in un terreno ricco di compost.
 

Coltivare la menta
Fan dei suoli umidi, la menta è una pianta perenne che non teme l’ombra – il che la rende certamente una delle più semplici da coltivare. Tende a propagarsi molto rapidamente, quindi meglio approntare delle misure di contenimento delle radici, se doveste decidere di piantarla in terra e non in vaso.

 

Coltivare il prezzemolo 
Pianta biennale, il prezzemolo ama il sole e i terreni umidi, ma ben drenati. Dopo la semina dovrete armarvi di pazienza: germina infatti molto lentamente, anche dopo 6 settimane. La raccolta delle foglie può iniziare in qualsiasi momento: per evitare che la pianta perda di vigore, però, dovrete evitare di coglierne più di metà per volta e cercare di tagliare gli steli subito sopra al terreno.
 

Coltivare il rosmarino
Pianta perenne, il rosmarino adora il sole e teme i ristagni d’acqua (quindi non esagerate con l’innaffiatoio!). 
Se desiderate vederlo crescere rigoglioso, coltivatelo in un luogo riparato, posizionando il vaso vicino a un muro rivolto a Sud.
 

Coltivare la salvia
Pianta perenne, la salvia preferisce i climi caldi e asciutti, ma è comunque una pianta molto adattabile. In altre parole: crescerà sana e forte in quasi tutte le condizioni. Per aiutarla, scegliete per lei una posizione riparata, nella quale non sia sempre in ombra, ma nemmeno direttamente esposta ai raggi del sole.
 

Coltivare il timo
Pianta perenne, il timo ama i terreni calcarei e ben drenati. I ristagni d’acqua sono il suo nemico numero uno, quindi innaffiatelo poco ma spesso. Se lasciato crescere, formerà un basso cespuglio: pronti a stupirvi quando lo vedrete fiorire?

Contenuti correlati

Altri contenuti: