Colesterolo alto? Ecco come funziona il riso rosso fermentato

riso rosso

Autore Dott.ssa Alessia Aldini, Farmacista

Più ricco di fibre, di ferro e di magnesio rispetto a quello bianco, il riso rosso integrale è a tutti gli effetti un alleato per la salute grazie alle sue importanti proprietà nutrizionali.
Il riso rosso fermentato è il prodotto della fermentazione del riso da parte di un lievito, il monascus purpureus. Il processo di fermentazione arricchisce il riso di sostanze chiamate monacoline. Fra le monacoline presenti all'interno del riso rosso fermentato è stato dimostrato che la monacolina di tipo K è dotata di proprietà ipolipemizzanti, è in grado cioè di favorire la normalizzazione dei livelli di lipidi nel sangue, in particolare di colesterolo.

Nella linea Parafarmacia ConadRiso rosso” è l'integratore a base di riso rosso fermentato, il cui contenuto in termini di monacolina K contribuisce, come detto, al mantenimento di valori normali di colesterolo nel sangue.

COLESTEROLO, CONOSCIAMOLO MEGLIO

Il 70-80% del colesterolo presente nel nostro organismo viene sintetizzato nel fegato e nell'intestino, mentre il restante è assunto per via alimentare. Questo perché con l'alimentazione normalmente non si riesce ad assumere la quantità di colesterolo sufficiente per il fabbisogno richiesto. Il colesterolo viene utilizzato infatti per la produzione delle membrane cellulari, la sintesi di vitamina D, di ormoni steroidei e dei sali biliari. Nella circolazione sanguigna lo troviamo legato a sostanze chiamate lipoproteine HDL e LDL. Elevati livelli di colesterolo nel sangue sono correlati ad un aumentato rischio di insorgenza di patologie cardiovascolari. 

LE PROPRIETÀ DEL RISO ROSSO

L'estratto secco di riso rosso fermentato viene utilizzato per la produzione di integratori la cui assunzione ha effetti benefici per il mantenimento di valori ottimali di colesterolo nel sangue. La monacolina K contenuta al suo interno imita la struttura chimica della lovastatina. Le statine sono i farmaci d'elezione utilizzati nel trattamento delle dislipidemie. La monacolina inibisce in maniera analoga a quella delle statine l'azione dell'enzima HMG-CoA (Idrossi-metil-glutaril-CoA) reduttasi, un enzima che partecipa alla sintesi del colesterolo endogeno.

L'effetto benefico della monacolina presente all'interno del riso rosso fermentato si esplica attraverso la riduzione sia dei livelli totali di colesterolo nel sangue sia in quelli del colesterolo LDL, che trasportano il colesterolo dalla circolazione sanguigna agli organi, comunemente noto chiamato “colesterolo cattivo”.
Questo perché le LDL se presenti in elevata concentrazione possono essere danneggiate e depositarsi nei vasi arteriosi, ostacolando il flusso sanguigno e causando una maggiore rigidità delle pareti vascolari, meccanismi alla base dell'insorgenza del fenomeno detto di aterosclerosi, situazione potenzialmente pericolosa per il nostro apparato cardiovascolare.

CONSIGLI PER IL CONSUMO

L’assunzione di un integratore a base di riso rosso fermentato deve essere abbinato a un corretto stile di vita, ovvero alimentazione sana ed un giusto apporto di attività fisica. È bene tenere informato il proprio medico curante riguardo l'assunzione di integratori alimentari ed il proprio stato di salute. Si consiglia di prendere una compressa al giorno con un po' d'acqua.

DISCLAIMER

Questo articolo ha carattere puramente informativo. Le informazioni contenute sono rivolte a persone maggiorenni e in buono stato di salute. Il lettore pertanto utilizzerà tali informazioni sotto la sua unica ed esclusiva responsabilità. In nessun caso l’autore potrà essere ritenuto responsabile di eventuali danni sia diretti sia indiretti o da problemi causati dall’utilizzo delle informazioni suggerite.

Contenuti correlati

Altri contenuti: