Immagine corporea e giovani donne

Autore La nutrizionista Sabrina Severi

Cosa si intende con “immagine corporea”? Il modo in cui noi percepiamo il nostro corpo. Spesso, purtroppo, le aspettative che abbiamo su noi stessi possono farci cadere in trappole difficili da gestire, per esempio voler apparire come modelle super sottili: obiettivi irrealistici che possono portare non solo a una percezione distorta della nostra immagine corporea, ma anche ad avere bassa autostima e, a volte, a conseguenti disturbi dell’alimentazione (mangiare troppo poco, mangiare troppo e poi seguire una dieta restrittiva, scegliere solo cibi particolari eccetera).
Per evitare di cadere in queste trappole, occorre favorire, soprattutto nelle giovani donne, l’adozione di una dieta sana, la pratica di movimento quotidiano e la cura della propria vita sociale.
 

Dieta sana
È il punto chiave per percepire correttamente la propria immagine corporea. Se siete in crisi, adottare una dieta varia ed equilibrata è il primo passo per andare oltre la crisi. Sapendo che qualche trasgressione alimentare è permessa (in porzioni moderate), e senza sensi di colpa!
 

Attività fisica
Con equilibrio è un ottimo aiuto per migliorare la percezione della propria immagine corporea e allentare lo stress. Consiglio almeno 30 minuti di attività aerobica al giorno (camminare, correre, nuotare e così via).
 

Vita sociale
Circondarsi di amicizie e relazioni sane, facilita l’accettazione del proprio corpo e aiuta a nutrire lo spirito.
Se vi accorgete che siete in difficoltà a gestire il vostro rapporto con l’immagine corporea (o che lo è qualcuno vicino a voi), può essere utile chiedere supporto a uno psicologo e a un nutrizionista. L’obiettivo di questa alleanza a tre è arrivare ad accettare il corpo così come ci è stato donato, chiarendo e imparando a gestire il rapporto tra cibo ed emozioni.

Contenuti correlati

Altri contenuti: