La trappola dei grassi

La-trappola-dei-grassi

Autore Gli esperti di Runner's World

Come la maggior parte dei runners, anche tu desideri probabilmente eliminare qualche chiletto di troppo. Un ottimo proposito, perché perdere “ciccia” farà di te un runner più sano, più in forma e più veloce. Alcune cattive abitudini alimentari, che potresti avere inconsapevolmente, possono ostacolarti nella perdita dei chili in eccesso. “Passi falsi” come non prestare attenzione alle etichette degli alimenti o mangiare distrattamente, possono sabotare la tua dieta.

Ecco alcuni consigli su come acquisire quelle abitudini sane che ti permetteranno di centrare i tuoi obiettivi, sia di corsa che di linea.

 

Il passo falso: bevande dolcificate

Un apporto extra giornaliero di 200 calorie può portare a un aumento di peso di circa 9 chilogrammi in un anno. Oltre che con le bevande dolcificate, si può introdurre un simile importo di calorie aggiungendo al classico cappuccino una dose abbondante di panna zuccherata, oppure con una brioche alla crema (200 kcal in più di una semplice), così come con due bicchieri abbondanti di tè preparato dolcificato.

Nuova abitudine: passa a consumare tè e caffè classici, che hanno un apporto calorico basso. In generale, evita panna e sciroppi. Aggiungi da solo lo zucchero: le bibite dolcificate possono contenere un quantitativo di zucchero doppio di quello che sarebbe consigliabile assumere nella giornata. 

 

Il passo falso: non bere a sufficienza

I corridori sanno bene quanto sia importante iniziare ben idratati una seduta di allenamento, ma molti di loro non sanno che dovrebbero bere anche prima di sedersi a tavola. Due bicchieri di acqua, circa 250 millilitri, prima dei pasti aiutano a ridurre l’introito calorico e favoriscono la perdita di peso.

Nuova abitudine: prima dei pasti bevi un bicchiere o due di acqua o una tazza di tè. Anche una scodella di zuppa avrà lo stesso effetto. Bevi anche prima dello spuntino di metà pomeriggio. I runners spesso pensano di essere affamati quando in realtà sono solo assetati, così assumendo acqua possono soddisfare la sensazione che attribuivano alla fame.

 

Il passo falso: troppa carne

Un recente studio ha riscontrato che coloro che mangiano carne in eccesso rispetto al reale bisogno acquistano più peso rispetto a coloro che ne assumono meno. La carne è una fonte molto importante di proteine e ferro, ma purtroppo ne mangiamo spesso in eccesso e in sostituzione di alimenti di origine vegetale.

Nuova abitudine: quando si sta cercando di perdere peso, è preferibile adottare un’alimentazione basata su cibi vegetali, con solo una piccola quota di carne. Frutta, verdura, cereali integrali e legumi forniscono meno calorie a parità di peso. Il suggerimento è d’indirizzarsi verso piatti in cui la carne non è il solo ingrediente, ma è cucinata in associazione con altri alimenti, come legumi, verdure miste, riso. Alcuni esempi? Pesce con patate e melanzane, straccetti di manzo con piselli, pollo al curry con riso, paella.

 

Il passo falso: non leggere le etichette

Le etichette con le informazioni nutrizionali e la lista degli ingredienti presenti sui cibi confezionati ti aiuteranno a valutare i pro e i contro di un prodotto al momento dell’acquisto. 

Nuova abitudine: nel leggere le etichette, focalizza la tua attenzione sui nutrienti chiave da limitare, quali calorie, grassi non salutari e sodio e passa in rassegna gli ingredienti. Se vuoi acquistare del pane integrale ma al primo posto nella lista degli ingredienti figura la farina di grano, è chiaro che in quel prodotto la maggior parte della farina non è integrale.

Contenuti correlati

Altri contenuti: