Omogeneizzati fatti in casa

Omogeneizzati fatti in casa

Autore dott. Luca Borelli – dietista

Tra gli alimenti per lo svezzamento un posto di riguardo lo ricoprono certamente gli omogeneizzati che, grazie alla loro morbida consistenza, non necessitano masticazione.

Si trovano in commercio, ma si possono anche preparare in casa dal momento che si tratta di preparazioni a base di frutta, verdura o carne o pesce o miste in cui gli ingredienti scelti sono sottoposti a procedimenti di omogeneizzazione cioè tritati, frullati e passati fino a ottenere una consistenza cremosa, senza pezzi o residui cosi da renderli mangiabili anche dai bimbi dal 4° - 5° mese di età in su.
I bambini possono infatti mangiarli perché non necessitano masticazione e possono così sfruttarne appieno il loro grande apporto nutritivo.

In alcune condizioni è certamente comodo e sicuro ricorrere a cibi per l’infanzia preparati industrialmente, ma quando è possibile è bene sostituirli o integrarli con gli alimenti cucinati in casa, dove è possibile tenere sotto controllo sia i costi che gli ingredienti.

Come preparare gli omogeneizzati in casa

Essendo composti da pochi ingredienti, è possibile, con i giusti accorgimenti e le dovute cautele, riuscire a preparare gli omogeneizzati anche a casa, sia di frutta che di verdura, sia di carne che di pesce.

Si tratta di un cibo per l’infanzia capace di rendere le pappa completa dal punto di vista nutrizionale nello specifico dal punto di vista proteico per gli omogeneizzati di carne, pesce o formaggio e di vitamine, fibre, vitamine e sali minerali per quanto riguarda gli omogeneizzati di verdura e frutta.                

Per prepararli è bene innanzitutto:

·        scegliere con cura gli ingredienti, meglio se biologici;

·        tagliarli a pezzi e cuocerli, prediligendo cotture prive di grassi e sale (nella fase dello svezzamento i bambini non sono ancora in grado di assimilarlo);

·        una volta cotti, frullare gli ingredienti e, nel caso in cui si stesse preparando un omogeneizzato di carne, aggiungere a filo del brodo vegetale (fatto in casa senza sale);

·        l’omogeneizzato è pronto quando avrà raggiunto la giusta consistenza, a quel punto potrà essere pronto per il travaso nei vasetti accuratamente sterilizzati in precedenza (vd. Come conservare gli omogeneizzati). 

Omogeneizzati fatti in casa: alcune raccomandazioni

Preparare in casa il cibo per il vostro bambino ha sicuramente alcuni vantaggi. Lo abbiamo detto prima, in primis la scelta degli ingredienti e sicuramente non trascurabile anche la possibilità di risparmiare sulla spesa.
Tuttavia, è bene ricordare che è importante seguire alcuni fondamentali accorgimenti per eliminare eventuali rischi:

• accertarsi che la preparazione dei cibi sia sicura da un punto di vista igienico. Lavarsi le mani, con acqua e sapone, prima di preparare e servire il cibo per il bambino;

• mantenere pulite le superfici dove preparare il cibo ed evitare che animali domestici entrino in cucina;

• separare il cibo crudo dal cotto. Il cibo crudo, specialmente carne, pollame e pesce può contenere microrganismi pericolosi che possono essere trasferiti ad altri alimenti durante la preparazione e la conservazione in frigorifero;

conservare gli omogeneizzati e il cibo a una temperatura di sicurezza. I microrganismi possono moltiplicarsi velocemente se è conservato a temperatura ambiente, specialmente d’estate. Sotto i 5°C la crescita dei microrganismi è rallentata, sopra i 70°C è praticamente bloccata;

• non lasciare cibo cotto a temperatura ambiente per più di 2 ore;

• refrigerare rapidamente tutti i cibi cotti e deperibili che non devono essere consumati immediatamente (preferibilmente sotto i 5°);  

• cuocere molto a fondo gli alimenti, soprattutto carne, pollame, uova e pesce; fate sempre bollire le minestrine prima del consumo.

 

FONTE:

Ministero della Salute - Corretta alimentazione ed educazione nutrizionale nella prima infanzia

DISCLAIMER

Qualunque informazione fornita in questa presentazione in particolare, le informazioni nutrizionali o i consigli dietetici o di conservazione indicate NON COSTITUISCONO un consulto medico.
Il contenuto dello scritto è PURAMENTE A CARATTERE INFORMATIVO.
In nessun caso, il Dietista, potrà essere ritenuto responsabile di eventuali danni sia diretti che indiretti, o da problemi causati dall'utilizzo delle informazioni suggerite, degli schemi dietetici proposti o dagli strumenti di autovalutazione forniti in questo sito. Per qualsiasi decisione riguardante lo stato di salute o di crescita dei vostri figli rivolgetevi al vostro pediatra di libera scelta.

Contenuti correlati

Altri contenuti: