Home Bene Insieme Consigli Vivere Sostenibile Spesa Sostenibile Ridurre gli sprechi alimentari: una priorità di tutta la filiera
Vivere Sostenibile
di a cura di Osserva Italia - 27/11/2020

Ridurre gli sprechi alimentari: una priorità di tutta la filiera

Ridurre gli sprechi alimentari è diventata una priorità di tutta la filiera, ma chi spreca di più?

ridurre-sprechi-alimentari-priorita-tutta-filiera-image

Ogni anno nel mondo vengono buttate 1,3 miliardi di tonnellate di cibo, la lotta allo spreco diventa una priorità sia per le aziende che per i consumatori.

Le famiglie italiane hanno reagito alla crisi riducendo gli sprechi alimentari - e questa è certamente una buona notizia - ma la strada da fare è ancora lunga. E non solo nel Belpaese.

Che fine fa il cibo scaduto?

Il cibo scaduto che finisce nei cassonetti della spazzatura è infatti un problema in tutti i Paesi sviluppati sia dal punto di vista etico che ambientale ed economico.

I dati raccolti dall’Unione Europea delineano un quadro significativo: in Italia vengono sprecati 179 chilogrammi di cibo a persona, un dato in linea con la media continentale (173 kg) e comunque più vicino ai 72 chilogrammi della virtuosa Slovenia che ai 541 chilogrammi dei Paesi Bassi.

Chi spreca di più?

Non è tutta colpa del consumatore Non sono solo i consumatori a far finire il cibo nella spazzatura: l’11% viene perso da chi produce gli alimenti, il 19% da chi li trasforma, il 5% da chi li vende, il 12%  dalla ristorazione e il restante 53% dai nuclei familiari, che sono dunque responsabile per circa metà degli sprechi totali.

A livello mondiale le cose non vanno meglio: circa un terzo del cibo prodotto viene perso o sprecato per un totale di 1,3 miliardi di tonnellate, di cui 88 milioni di tonnellate sono a carico dell’Unione Europea. Questo significa che due dei sei miliardi di persone presenti sulla Terra potrebbero essere sfamate con gli alimenti che finiscono nel cestino della spazza- tura.

Si tratta di esercizio teorico, visto che annullare completamente gli sprechi è impossibile da un punto di vista pratico, ma che rende bene le dimensioni del problema.

Da un punto di vista economico la perdita che ogni famiglia deve sostenere a causa dello spreco di cibo è di circa 250 euro. A questa somma si devono poi aggiungere i costi ambientali. Secondo i calcoli della FAO, l’organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, ogni anno il cibo che viene prodotto, ma non consumato, utilizza quasi il 30% della superficie agricola mondiale - ed è responsabile della produzione di 3,3 miliardi di tonnellate di gas serra.

“Queste tendenze mettono un’inutile e insostenibile pressione sulle risorse naturali più importanti, e devono essere invertite - spiega il direttore generale della FAO, José Graziano da Silva - Tutti, agricoltori e pescatori, lavoratori nel settore alimentare e rivenditori, governi locali e nazionali e ogni singolo consumatore, devono apportare modifiche a ogni anello della catena alimentare per evitare che vi sia spreco di cibo e invece riutilizzare o riciclare laddove è possibile”.

La tecnologia a servizio della lotta agli sprechi

Un importante aiuto nella lotta agli sprechi potrebbe arrivare dalla tecnologia, e in particolar modo dalla Blockchain, l’architettura che sta alla base della moneta virtuale Bitcoin. A fare questa previsione è Ibm, il colosso statunitense secondo il quale una maggiore organizzazione nella filiera alimentare ridurrà significativamente il cibo comprato ma non consumato.

Grazie alla collaborazione tra dispositivi Internet of Things (IoT), blockchain e algoritmi di intelligenza artificiale, “ogni partecipante nella filiera saprà quanto piantare, ordinare e spedire”. Una lunga catena che unirà il frigo “intelligente” del consumatore che saprà quali alimenti mancano effettivamente e quali altri stanno per scadere con il contadino, anch’egli ovviamente “high-tech”.

Vai alla spesa online
CONAD VERSO NATURA Zucchero di Canna Integrale Atado Dulce Biologico 500 g-image
CONAD VERSO NATURA Zucchero di Canna Integrale Atado Dulce Biologico 500 g
CONAD VERSO NATURA Tè Verde Biologico 20 filtri da 1,75 g-image
CONAD VERSO NATURA Tè Verde Biologico 20 filtri da 1,75 g
CONAD VERSO NATURA Caffè 100% Arabica Biologico 250 g-image
CONAD VERSO NATURA Caffè 100% Arabica Biologico 250 g
Vai alla spesa online

Scopri i vantaggi delle Carte Conad!

Entra nel sito

Se sei già registrato, accedi per scoprire i vantaggi della Carta Insieme

Non hai un profilo?

Scegli il tuo punto vendita di fiducia per scoprire i vantaggi della Carta Insieme

Filtra per

Filtra tra le seguenti categorie

Punti vendita

Seleziona un negozio

Effettua la ricerca per scoprire i negozi vicino a te e consultare i volantini

Ops, non sono stati trovati risultati.

Effettua una nuova ricerca o modifica lo spelling della parola inserita

Scegli il negozio

trovati

Filtra e ordina

Categorie prodotti
Operazione andata a buon fine

Servizio prenotazione libri di testo

Stai per atterrare su una piattaforma esterna che gestirà il servizio di prenotazione libri di testo, associato al punto vendita selezionato.

Hai raggiunto il numero massimo di negozi salvati. Gestisci i tuoi negozi nella sezione dedicata.

Puoi salvare solo i prodotti dei tuoi negozi.

Puoi salvare solo i prodotti dei tuoi negozi.
Clicca su “Procedi” per aggiungere il negozio nell’area personale My Conad e salvare il prodotto tra i preferiti.

Negozio del volantino:

Procedi Annulla Torna al volantino Vai all’area personale