Pap test in gravidanza: dubbi e risposte

pap-test-in-gravidanza

Autore BeneInsieme

La gravidanza è un periodo magico e delicato, i dubbi sono tanti: cosa è meglio mangiare? cosa dovrei evitare? Posso prendere delle medicine? Che esami posso fare? Siamo piene di incertezze, ma una cosa è sicura: non bisogna mai trascurare la prevenzione. È importantissimo continuare a proteggersi dal Papilloma virus, e il modo migliore per farlo è continuare con lo screening attraverso il Pap Test. Non ci sono controindicazioni nel fare questo tipo di esame e se ci sono ancora dubbi, siamo certi che il vostro ginecologo vi aiuterà nella scelta migliore. 

Cos'è il pap test

Come abbiamo detto poco fa, il pap test è un test di screening che aiuta a individuare precocemente il tumore al collo dell'utero, o qualsiasi alterazione che negli anni potrebbe diventarlo. Andrebbe eseguito periodicamente, almeno ogni 3 anni a partire dai 25 anni. L'esame è molto semplice, leggermente fastidioso ma totalmente indolore. Si può svolgere in ambulatorio o durante una visita ginecologica. Viene raccolto con uno strumento apposito una piccola quantità di muco cervicale dal collo dell'utero e dal canale cervicale. Su questo campione viene effettuato un esame citologico in laboratorio sulle cellule prelevate. L'unica controindicazione a effettuare l'esame è la presenza del ciclo. In questo caso è meglio rimandare l'appuntamento attendendo come minimo 3 giorni dall'ultimo ciclo. 

Il pap test in gravidanza

Non c'è nessuna controindicazione a fare lo screening tramite pap test in gravidanza. Anzi, l'esame continua a essere caldeggiato da molti esperti. Il carcinoma della cervice uterina rappresenta, insieme al carcinoma mammario e al melanoma, uno dei tumori più frequentemente diagnosticati durante la gravidanza secondo fonti dell'AIRC. Quindi il controllo resta sempre importantissimo. L'esame non nuoce nè al bambino nè alla mamma. L'esame si svolge nello stesso modo. Se l'esame viene effettuato dopo la decima settimana di gravidanza, vengono utilizzati appositi strumenti per eliminare ogni rischio. Le linee guida suggeriscono di effettuare il Pap Test entro il primo trimestre, quindi prima della 12esima settimana di gravidanza. Se state pianificando una gravidanza, ricordatevi di inserire il pap test tra i controlli di routine da fare unitamente alle altre analisi. 

Cos'è invece il test HPV

Il test HPV è un test simile al pap test, e consiste nella ricerca dei tipi del virus responsabili del tumore del collo dell'utero su materiale cervicale prelevato in modo analogo. In questo caso non si vanno a cercare eventuali lesioni ma l'infezione virale che potrebbe provocarle, il che significa che ci si muove ancora più tempestivamente.Lo screening con HPV dovrebbe diventare il test primario per le donne dai 30 ai 64 anni e si ripete ogni 5 anni. Anche il test HPV non ha effetti collaterali.

Contenuti correlati

Altri contenuti: