Iniziare bene in gravidanza

Autore La nutrizionista Sabrina Severi

La gravidanza, con le sue 40 settimane, rappresenta un periodo speciale, durante il quale la donna e i suoi familiari hanno un bellissimo motivo in più per adottare un corretto stile di vita: preservare la salute della donna e del bambino.

Innanzitutto occorre prestare attenzione alle regole di base sull’igiene alimentare per prevenire le malattie trasmesse attraverso gli alimenti. Lavarsi le mani spesso, tenere il frigorifero in ordine (mantenendo ben separati carne e pesce crudi dai cibi pronti da mangiare), cuocere i cibi in modo appropriato sono solo alcune delle regole importanti da conoscere bene per prevenire le malattie trasmesse dal cibo.

 

La dieta durante la gravidanza deve essere una dieta variata e sana, ricca di verdura e frutta di stagione, cereali integrali, legumi (che garantiscono un buon apporto di proteine vegetali), latticini a basso tenore di grassi, carne magra, pesce ricco di omega 3, olio di oliva, semi e frutta secca.
Per mantenere l’idratazione è ideale bere acqua o tisane; se gradito, un caffè al giorno è permesso. Evitare bibite dolci gassate e gli alcolici.
Oltre a nutrirsi e idratarsi bene, la donna deve valutare insieme al suo medico eventuali integrazioni – di acido folico, calcio, ferro e grassi essenziali.

 

Non deve poi mancare il movimento nei nove mesi di gravidanza: passeggiare, nuotare, fare le scale invece che prendere l’ascensore… Muoversi ogni giorno favorisce il benessere e la salute della donna in dolce attesa e del bambino che verrà.

 

Infine, il terzo trimestre della gravidanza è il momento ideale per informarsi sui benefici – per il bambino e per la donna – dell’allattamento al seno, leggendo libri dedicati all’argomento e partecipando alle lezioni dei corsi in preparazione al parto, organizzati presso i reparti di ostetricia e ginecologia dell’ospedale in cui si intende far nascere il bambino.

Contenuti correlati

Altri contenuti: