Home Consigli Alimentum
Consigli con i prodotti Marchio Conad

Alimentum

Ecco consigli e indicazioni per fare una dieta equilibrata e ricca di gusto anche per te che non digerisci il lattosio o sei allergico al glutine. 

Scopri la linea Alimentum
www.conad.it
Salute e Benessere
Proteggere il cuore con il cibo
Le malattie cardiache colpiscono un numero enorme di persone con conseguenze pesanti sulla società, sulla vita delle persone ammalate e dei loro familiari.  Per proteggere il cuore la parola d’ordine è adottare uno stile di vita salutare: dieta equilibrata, controllo del peso corporeo, praticare regolarmente attività fisica, smettere di fumare, ridurre lo stress nelle proprie giornate. Alcuni consigli per proteggere il vostro cuore: • bilanciare le calorie con l’attività fisica per mantenere il controllo del peso; • consumare quotidianamente verdura, frutta, cereali integrali, pesce azzurro più volte a settimana, olio di oliva, semi e frutta secca. In particolare, mangiare ogni giorno 3-5 noci è una buona abitudine perché le noci contengono acidi grassi essenziali con una spiccata azione protettiva nei confronti del sistema cardiovascolare; • ridurre il consumo di sale mentre si cucina e non mettere la saliera in tavola; per insaporire i cibi utilizzare erbe e spezie (salvia, menta, rosmarino, erba cipollina, aglio, scalogno eccetera); • prediligere il consumo dei grassi essenziali omega 3 e omega 6, quindi mangiare più volte a settimana pesce – sardine, alici, halibut, sgombro, trota – e consumare regolarmente frutta secca e olio di oliva extravergine; • limitare il consumo di carni grasse, salumi, formaggi. Mangiare ogni giorno legumi: fagioli, lenticchie, ceci, soia, piselli…   Se avete già avuto una malattia cardiovascolare o avete familiarità per queste malattie, parlate con il vostro medico e con un nutrizionista per ridurre i rischi e migliorare la vostra condizione grazie a un piano alimentare personalizzato e uno stile di vita vincente.
www.conad.it
Salute e Benessere
SOS, trigliceridi alti
L'innalzamento dei trigliceridi nel sangue può essere di tipo primario o secondario. Nel primo caso la causa è genetica - infatti si parla di ipergliceridemia familiare - e spesso si verifica in soggetti obesi o in sovrappeso; nel secondo, invece, è da imputarsi in particolare a uno scorretto stile di vita o ad alcune patologie, quali il diabete, l’ipotiroidismo e l’insufficienza renale. I TRIGLICERIDI CHE COSA SONO? Si tratta di sostanze grasse prodotte nel fegato attraverso la trasformazione degli zuccheri in eccesso assunti con l'alimentazione scorretta. I trigliceridi hanno la sola funzione di “scorta” dei grassi per l’organismo, cioè non forniscono immediatamente energia (come il glucosio), ma vengono utilizzati solo nei momenti di emergenza, cioè quando l’organismo ha bisogno di energia. SE SONO ALTI, QUALI RISCHI? Insieme all’aumento del colesterolo, l’innalzamento dei trigliceridi costituisce un fattore di rischio perché danneggia le arterie e di conseguenza può portare a malattie dell’apparato cardiocircolatorio, come cardiopatie, infarto e ictus. Queste le conseguenze dirette a cui si accompagnano situazioni fisiologiche e patologiche, quali: obesità, ipertensione, sindrome metabolica, colesterolo alto, patologie a carico di fegato e reni e disequilibrio degli ormoni della tiroide. COME PREVENIRE E CURARE L’INNALZAMENTO DEI TRIGLICERIDI Quando gli esami del sangue evidenziano dei trigliceridi alti, ovvero maggiori dei valori di riferimento, è utile applicare qualche piccola regola per cercare di abbassarlo.  Familiarità a parte, come detto, i trigliceridi si possono alzare in pratica per tre, quattro ragioni che possiamo definire alimentari: troppa frutta (più di 2,3 frutti al giorno); troppi zuccheri semplici (più di 2,3 porzioni di dolci alla settimana); troppe bevande zuccherate e/o alcoliche; troppo zucchero aggiunto a caffè, tè o tisane.  L’alimentazione deve prevenire e/o controllare i fattori di rischio per cui risulta essere fondamentale l’adozione di un modello di comportamento alimentare che possa garantire un buon stato di nutrizione e che possa quindi essere protettivo della salute.  ECCO IN SINTESI COSA È BENE FARE IN CASO DI IPERTRIGLICERIDEMIA: • effettuare un’attività fisica regolare (dopo accurata valutazione medica);  • ridurre o evitare l’introduzione di alcol (vino, birra, superalcolici…);  • ridurre il consumo dello zucchero e degli alimenti che lo contengono come ingrediente (bibite, bevande o succhi, dolciumi, miele, marmellata. Evitare l’eccesso di latte, yogurt e frutta);  • riportare, o mantenere, il peso corporeo entro valori di normalità mediante: - l’adozione di uno stile di vita più attivo; - la riduzione delle dimensioni delle porzioni; - il consumo di alimenti a minor contenuto di grassi, zuccheri semplici;  • prediligere il consumo di tagli di carne più magri;  • ridurre o evitare l’introduzione di grassi animali e limitarsi a 3/4 cucchiai di olio extravergine di oliva al dì;  • ridurre il consumo degli alimenti che contengono grassi come ingrediente (formaggi soprattutto stagionati, salumi, torte o dolci ricchi di panna e uova);  • non eccedere nel consumo di sale, perché se utilizzato in eccesso può favorire l’insorgere dell’ipertensione arteriosa. Per aromatizzare le pietanze è consigliabile utilizzare erbe, spezie e succo di limone. BUONI CONSIGLI 1. Mangiare al max 2 frutti al giorno quindi circa 400g di frutta al netto prediligendo la frutta che contiene meno zucchero come pere, arance, cocomero, melone, fragole e pesche.  2. Mangiare una porzione o massimo 2 di dolci a settimana.  3. Non usare zucchero o miele o fruttosio per dolcificare le bevande.  4. Bere acqua e non succhi o bevande zuccherate.  5. Bere massimo un paio di bicchieri di vino preferibilmente rosso a settimana.  Questo articolo ha un carattere puramente informativo. Le informazioni contenute sono rivolte a persone maggiorenni e in buono stato generale di salute. Il lettore pertanto utilizzerà tali informazioni sotto la sua unica ed esclusiva responsabilità. In nessun caso il dietista potrà essere ritenuto responsabile di eventuali danni sia diretti sia indiretti o da problemi causati dall’utilizzo delle informazioni suggerite o degli schemi dietetici proposti.
www.conad.it
Salute e Benessere
Abbassare il colesterolo con forchetta, coltello e movimento
Per combattere il colesterolo “cattivo” (LDL) è fondamentale acquisire un approccio comportamentale. Secondo gli studi scientifici più recenti, infatti, l’alleato migliore per prevenire le malattie cardiovascolari è il cambio di stile alimentare e di vita.  In altre parole, per abbassare il livello di colesterolo è importante intervenire su alimentazione e movimento, mangiando con equilibrio e abbandonando il divano! Dieta La scelta alimentare migliore per mantenere i livelli ematici di colesterolo nella normalità è una dieta ricca di verdure, cereali integrali, legumi, pesce, frutta e semi. Come fare: favorire il consumo quotidiano di alimenti ricchi di fibra e steroli vegetali, come le verdure, da utilizzare per iniziare i pasti e come contorno, a pranzo e a cena; aumentare il consumo di cereali in chicchi integrali – riso rosso, orzo, farro – e di legumi – lenticchie, fagioli, ceci, soia; aumentare il consumo di alimenti ricchi di acidi grassi polinsaturi omega 3, come salmone, sardine, acciughe, trota e tonno (raccomandati dalle due alle quattro volte a settimana) ma anche semi di lino e olio di semi di lino; per condire, prediligere l’olio extravergine di oliva, da usare a crudo.   No a divieti e proibizioni assolute, ma in generale si raccomandano moderazione e consumo saltuario di alimenti ricchi di grassi saturi e di alimenti con elevato indice glicemico, comprese le bevande zuccherate. Movimento Lo stile alimentare incide solo parzialmente sui livelli di colesterolo, quindi è di cruciale importanza riuscire ad associare alla sana alimentazione uno stile di vita attivo.  Passeggiare circa 30 minuti al giorno, a intensità moderata, è una medicina efficace, naturale e divertente, che ci aiuterà ad abbassare i livelli di colesterolo e aumentare la qualità della nostra vita!
Tutta la bontà di prodotti pensati per chi ha esigenze nutrizionali specifiche. Un aiuto quotidiano al benessere di tutta la famiglia, senza rinunciare al gusto e alla qualità.
Vai alla spesa online
CONAD Alimentum Latte Parzialmente Scremato UHT 1 l-image
CONAD Alimentum Latte Parzialmente Scremato UHT 1 l
CONAD Alimentum Senza Glutine Muffin con gocce di cioccolato 4 x 60 g-image
CONAD Alimentum Senza Glutine Muffin con gocce di cioccolato 4 x 60 g
CONAD Alimentum Senza Glutine Coni Gelato alla panna senza lattosio* 4 Coni 300 g-image
CONAD Alimentum Senza Glutine Coni Gelato alla panna senza lattosio* 4 Coni 300 g
Vai alla spesa online

Scopri i vantaggi delle Carte Conad!

Entra nel sito

Se sei già registrato, accedi per scoprire i vantaggi della Carta Insieme

Non hai un profilo?

Scegli il tuo punto vendita di fiducia per scoprire i vantaggi della Carta Insieme

Filtra tra le seguenti categorie

Seleziona un negozio

Effettua la ricerca per scoprire i negozi vicino a te e consultare i volantini

Ops, non sono stati trovati risultati.

Effettua una nuova ricerca o modifica lo spelling della parola inserita

Scegli il negozio

trovati

Operazione andata a buon fine

Servizio prenotazione libri di testo

Stai per atterrare su una piattaforma esterna che gestirà il servizio di prenotazione libri di testo, associato al punto vendita selezionato.