Meno sale più salute… quando fai la spesa

Autore La nutrizionista Sabrina Severi

Al via, anche quest’anno, la settimana mondiale per la riduzione del consumo di sale, dal 10 al 16 marzo 2014: promossa dalla World Action on Salt and Health, in Italia è sostenuta dalla Società Italiana di Nutrizione Umana, in collaborazione con il Gruppo Intersocietario per la Riduzione del Consumo di Sodio in Italia.

 

Ridurre il consumo di sale, e quindi di sodio, è importante perché contribuisce a ridurre:
- la pressione arteriosa;
- il rischio di ictus;
- il rischio di incorrere in malattie cardiovascolari e renali.

 

Alla popolazione generale, è consigliato consumare meno di 6 grammi di sale al giorno. Per chi è affetto da malattie cardiache o renali, la dose giornaliera permessa diminuisce ulteriormente.

 

Quest’anno la campagna punta sul tema “Meno sale più salute… quando fai la spesa”. L’obiettivo è incentivare la scelta consapevole di prodotti meno ricchi di sale, suggerendo di leggere sempre l’etichetta nutrizionale al momento dell’acquisto. Molto del sale che introduciamo, infatti, proviene proprio dai prodotti trasformati, quindi è basilare comprendere bene come fare per acquistarne di meno.

 

In tutta Italia, grazie a una rete di cui fanno parte le Aziende Sanitarie, le ditte di ristorazione collettiva, medici e nutrizionisti, sono stati distribuiti materiali informativi, pieghevoli e poster. 

Vi invito a consultare i materiali e a proporre “Meno sale... più salute” tra i vostri familiari e amici, questa settimana e anche dopo!

Contenuti correlati

Altri contenuti: