Mettersi nelle mani giuste

Mettersi-nelle-mani-giuste

Autore Gli esperti di Runner’s World

Il runner vive male gli infortuni. Oltre al normale disappunto cui va incontro anche un sedentario, il runner soffre dell’impossibilità di correre. Trovare chi lo sappia curare al meglio diventa prioritario: il corridore, infatti, non si accontenta di una prescrizione di riposo e antinfiammatori, ma vuole capire le cause dei suoi malesseri, come evitare ricadute una volta guarito, che tipo di sport alternativo praticare nel frattempo, quando e come potrà riprendere la corsa.

Ecco la prima puntata del nostro vademecum per scegliere lo specialista giusto a seconda dell’infortunio.

Lo specialista in ortopedia e traumatologia
L’ortopedia è una disciplina chirurgica che si occupa del trattamento delle affezioni dell’apparato locomotore. Comprende la traumatologia, che ha come oggetto principale il trattamento delle lesioni dovute ai traumi. Ha origini remote: già Ippocrate, nel IV a.C., ideò tecniche per la riduzione delle fratture e delle lussazioni. Gli specialisti in ortopedia-traumatologia curano ossa, muscoli, tendini, legamenti e si occupano regolarmente di sportivi. Sono quindi in grado di dare al runner un valido supporto e di rispondere a tutti i suoi quesiti.

La loro mentalità è prevalentemente chirurgica, pertanto il loro supporto è fondamentale in caso di infortuni occorsi durante sport di contatto, come calcio o rugby. Se il vostro ortopedico è a sua volta un corridore, questo è un punto a suo favore. In ogni caso, saprà coordinarsi al meglio con il fisioterapista e concordare con lui un programma riabilitativo.

Ideale per: tutti gli infortuni da sport, muscolari, tendinei e ossei.
Meno indicato per: problematiche generali riguardanti per esempio l’allenamento, il recupero dello sforzo,le carenze d’integrazione, il ritorno allo sport dopo una malattia.

Il fisioterapista
Il fisioterapista cerca di recuperare, mantenere o sviluppare il movimento e le abilità funzionali dei pazienti quando essi sono stati compromessi da un infortunio o una malattia. Ogni runner dovrebbe averne uno di riferimento, perché consultare il fisioterapista permettere di incorrere in meno infortuni. Il fisioterapista valuta la struttura del runner e interviene nella correzione di atteggiamenti posturali scorretti o discrepanze nella forza delle gambe. In caso d’infortunio, lo cura collaborando in genere con il medico che formula la diagnosi e prescrive le terapie adeguate. Nei centri fisioterapici di livello il medico specialista e il fisioterapista lavorano a stretto contatto, offrendo al paziente tutto ciò di cui necessita per guarire.
Ideale per: riabilitare il runner infortunato, supportare la prevenzione.
Meno indicato per: malattie, sospetti di fratture ossee.

Gli esperti non sono finiti! Prima di scegliere chi consultare, scopri quali sono i campi d’azione di osteopati e chiropratici e di fisiatri e medici dello sport.

 

Contenuti correlati

Altri contenuti: