Un frigo pulito e ordinato

Autore La redazione

Chi non ha mai alzato gli occhi al cielo all’idea di pulire il frigorifero?
Una volta ogni tanto (meglio spesso) è necessario dedicarsi a questa noiosa operazione che può essere però anche un’occasione per riordinare le nostre scorte di cibo fresco, ottimizzandone la conservazione e rendendo più semplici le pulizie future.

Ecco alcuni consigli:

Assicuratevi che la temperatura del vostro frigorifero sia sempre di 4°-5°C: è la temperatura ottimale per la conservazione degli alimenti.
Ai diversi ripiani corrispondono diverse temperature, questo perché l’aria fredda tende a scendere in basso: tenetelo presente quando scegliete quale ripiano dedicare a ciascun alimento.

Mettete gli alimenti simili sullo stesso ripiano o cassetto (formaggi con i formaggi, avanzi con gli avanzi, frutta con la frutta eccetera).
Rivestite i cassetti di frutta e verdura con fogli di carta assorbente per facilitarne la pulizia.

Occhio alla scadenza! Mettete gli alimenti a scadenza più vicina verso l’esterno, quelli a scadenza più lontana verso l’interno, in questo modo sarà più semplice e intuitivo consumarli nell’ordine giusto. 

Ogni paio di settimane, controllate che non ci siano alimenti scaduti in frigorifero e, in caso affermativo, provvedete a compostarli.

Procuratevi un buon numero di contenitori riutilizzabili per alimenti: saranno utili per conservare gli avanzi e per contenere alimenti dall’odore pungente.
Ricordatevi di segnare sempre, sui contenitori degli avanzi, il contenuto e la data in cui vi è stato riposto.

Per evitare la formazione di cattivi odori nel frigorifero, metteteci un piattino o una tazzina piena di bicarbonato.

Contenuti correlati

Altri contenuti: