Come avviene il concepimento?

Autore Bene Insieme

Il concepimento è un processo naturale, complesso e in qualche modo magico, che può avvenire nel corpo della donna. Con questo termine si indica il momento della fecondazione della donna, naturale o tramite fecondazione assistita.

Il ciclo riproduttivo della donna

L’apparato riproduttivo femminile in età fertile subisce ogni mese una serie di modificazioni note come ciclo riproduttivo. Questo evento si articola su due livelli differenti:

·         a livello ovarico la maturazione e rilascio di un ovocita da parte dell’ovaio;

·         a livello uterino la crescita e predisposizione ad accogliere l’uovo fecondato dell’endometrio (mucosa che riveste l’interno dell’utero).

La natura prepara l’utero ad accogliere l’uovo fecondato e rinnova questo ambiente, se la gravidanza non si concretizza, tramite la mestruazione. Il ciclo mestruale dura solitamente quattro settimane, dall’inizio della mestruazione al suo ricomparire e il momento fertile in cui l’ovocita può essere fecondato è indicativamente a metà (14° giorno) con uno spazio temporale di circa 48 ore in più o in meno tenendo presente che il seme maschile è attivo per almeno due giorni. L’ovaio è l’organo deputato a produrre gli ormoni che caratterizzano la donna, estrogeni e progesterone, e contestualmente produce l’uovo destinato alla riproduzione. 

Ghiandole : le custodi della fertilità

Una buona attività ovarica è indispensabile per la fecondazione e si manifesta con un ritmo regolare del ciclo mestruale. Un complesso meccanismo con interazione di impulsi nervosi e segnali ormonali che partono dal cervello, dall’ipotalamo, tramite il coinvolgimento di una ghiandola posta dietro ai nostri occhi, l’ipofisi, e delle ovaie caratterizza la fertilità nella donna e la sua possibilità di divenire madre. 

Dalla fecondazione alla gravidanza

Dopo il rapporto sessuale, gli spermatozoi, entrati tramite la vagina nell’utero, raggiungono l’uovo all’interno della tuba di Falloppio e possono fecondarlo. L’ovocita è in grado di essere fecondato per meno di 24 ore dalla sua liberazione dall’ovaio e da un solo spermatozoo. La fusione della cellula uovo con lo spermatozoo da inizio alla fecondazione e alla formazione dell’embrione, poi chiamato feto e infine bambino. L’embrione raggiunge l’utero e si annida nella mucosa uterina, preparata dagli ormoni, e in quel momento inizia la gravidanza. 

Contenuti correlati

Altri contenuti: