Creme solari in gravidanza

creme solari in gravidanza

Autore dott.ssa Alessia Aldini, Farmacista Conad

Quando ci si espone ai raggi solari è bene, sempre, farlo in maniera corretta e con una adeguata protezione solare, ma prendere il sole in gravidanza richiede qualche accorgimento in più. Si tratta di un periodo nella vita di una donna in cui l’organismo richiede una maggiore quantità di vitamina D e per favorirne la sintesi e soddisfarne il bisogno è sufficiente stare al sole almeno 20 minuti circa al giorno. 

PROTEZIONE SOLARE CONTRO LE MACCHIE

Oltre all’utilizzo di creme solari in gravidanza, da scegliere in base al fototipo cui si appartiene, è necessario prestare qualche attenzione in più. Questo perché vi è in circolo una quantità maggiore di ormoni estrogeni che, sottoponendo la pelle alle radiazioni solari, possono favorire la comparsa di macchie formando la cosiddetta maschera gravidica o cloasma gravidico. Le macchie si formano principalmente su fronte, guance e sopra al labbro superiore.

Scegliamo quindi di proteggere sempre la pelle del viso tramite un prodotto specifico con SPF alto o molto alto (30 o 50+). Per la pelle del corpo potremo utilizzare un secondo prodotto che, in seguito a diverse esposizioni, potrà avere un SPF più basso. 

PRODOTTI SICURI A PROTEZIONE DELLA PELLE

Il tema della sicurezza di questo tipo di prodotti è molto sentito a livello della Commissione Europea. Per questo motivo quando acquistiamo una crema solare sappiamo che la sua formulazione è frutto di normative che hanno stabilito che gli ingredienti impiegati sono sicuri e idonei allo scopo, previo ovviamente il corretto utilizzo.

In caso di sensibilità o di eventuali allergie, è sempre fondamentale informarsi preventivamente e leggere l’etichetta. 

LEGGERE L’ETICHETTA: L’lNCI

Fare riferimento all’etichetta del prodotto è utile per avere qualche informazione in più: potrà dirci se il prodotto è privo di alcol, di coloranti o darci qualche indicazione sui componenti. Si può consultare a questo scopo l’INCI, ovvero la lista degli ingredienti redatta secondo l’inventario europeo degli ingredienti cosmetici. Nell’INCI vengono riportati tutti gli ingredienti secondo una denominazione univoca e seguendo un ordine di concentrazione decrescente all’interno del prodotto cosmetico. Possiamo anche intuire se il prodotto contiene un estratto di origine vegetale in quanto viene riportato utilizzando il suo nome botanico in latino.
Anche se a un primo impatto sembra un argomento ostico, oggi se ne parla sempre più in maniera tale da sensibilizzare maggiormente il pubblico a un consumo consapevole.  

L’etichetta di un cosmetico, e quindi anche di una crema solare protettiva, ci fornisce un’altra indicazione di utilizzo molto importante: il periodo post apertura o PAO (Period After Opening). Il PAO consiste nel periodo di tempo in cui il prodotto, una volta aperto, è sicuro ed utilizzabile dal consumatore e non si riferisce alla performance tecnica del prodotto.

Viene indicato dal caratteristico simbolo del vasetto con il tappo aperto e dall’indicazione del periodo espresso in mesi. Per una crema solare il periodo post apertura, che va sempre e comunque verificato, è in genere di 12 mesi.

Questo significa che nella maggior parte dei casi un solare aperto la stagione precedente e lasciato a metà, non sarà utilizzabile durante l’anno successivo. Teniamo presente che le creme solari sono cosmetici che subiscono sollecitazioni maggiori rispetto a quelli che conserviamo in casa, perché li teniamo al caldo per molte ore e spesso anche sotto al sole. 

 

DISCLAIMER

Questo articolo ha carattere puramente informativo. Le informazioni contenute sono rivolte a persone maggiorenni e in buono stato di salute. Il lettore pertanto utilizzerà tali informazioni sotto la sua unica ed esclusiva responsabilità. In nessun caso l’autore potrà essere ritenuto responsabile di eventuali danni sia diretti sia indiretti o da problemi causati dall’utilizzo delle informazioni suggerite.                                                   

Contenuti correlati

Altri contenuti: