Organizzare il beauty delle vacanze

organizzare-il-beauty-delle-vacanze

Autore La redazione

Il beauty case è una componente fondamentale della valigia delle vacanze: ecco come organizzarlo per partire tranquilli e perfettamente equipaggiati!
 

Liste, liste e ancora liste
Per non ritrovarvi all’ultimo con un beauty sguarnito o, peggio, scoprire il primo giorno di vacanza, magari in una località esotica, di avere dimenticato a casa un medicinale o un articolo da toeletta indispensabile, stilate per tempo una lista da applicare con il nastro adesivo all’interno del beauty case: potrete aggiornarla al bisogno senza correre il rischio di perderla!
Inoltre, se la vostra destinazione è un paese lontano, non tralasciate di portare con voi alcuni farmaci di emergenza: il medico di famiglia saprà consigliarvi al meglio a questo riguardo.

Non esagerate
Per ogni persona che partirebbe semplicemente con i vestiti che indossa ne esiste una che sarebbe felice di portarsi dietro l’intero armadio… Cercate di essere razionali nella preparazione del beauty case, e in particolare della trousse del trucco: siete proprio sicure di avere bisogno di cinque rossetti? E di tre fragranze di bagnoschiuma? 
Piuttosto, cercate di tenere nella borsa un kit di emergenza con le cose fondamentali (spazzolino, dentifricio, un cambio di biancheria, una maglietta): all’arrivo, può sempre capitare di scoprire che il vostro bagaglio viaggia con qualche ora di ritardo…

Aereo e bagaglio a mano
Se viaggiate in aereo, ricordate che le regole attuali impongono il trasporto di liquidi (medicinali e alimenti per bambini a parte) esclusivamente in confezioni della capacità massima di 100 ml, che andranno riposte in sacchetti trasparenti richiudibili della capacità massima di 1 litro (uno per passeggero). 
Di conseguenza, se viaggiate con il solo bagaglio a mano, potete organizzarvi per tempo e acquistare prodotti da bagno in forma solida, confezioni ridotte, oppure travasare travasare i vostri prodotti preferiti in contenitori adatti allo scopo, acquistati appositamente o “riciclati”.

Paese che vai…
Se avete intenzione di portare con voi all’estero un elettrodomestico (per esempio un asciugacapelli, una piastra per capelli o un epilatore), documentatevi per tempo sul tipo di prese di corrente presenti nel Paese di destinazione e sulla tensione della fornitura elettrica, che dovrà essere compatibile con i vostri apparecchi (alcuni sono dotati di un apposito commutatore). In questo modo potrete munirvi per tempo di adattatori o di prese universali. 
Un consiglio per le “chiome fluenti”: non lasciate a casa l’asciugacapelli se non siete certi di trovarne uno al vostro arrivo!

Contenuti correlati

Altri contenuti: