Catalana di gamberi all'arancia con cialda di Parmigiano

20 minuti

4 persone

Media

catalana-di-gamberi-all'-arancia-con-cialda-di-parmigiano

Chef Stefano De Gregorio

Senza dubbio avrai provato almeno una volta nella vita l’astice alla catalana, un piatto fresco e dal gusto straordinario. Oggi lo chef Stefano De Gregorio ti insegnerà una variante fresca e gustosa con la sua Catalana di gamberi all’arancia e cialda di Parmigiano.

Anche la ricetta originale della Catalana di catalano non ha nulla, non lasciarti ingannare dal nome, è al contrario un piatto tipico della cucina sarda, in particolare della città di Alghero. Il perché del nome è presto detto, la spiegazione sta nella dominazione spagnola durata per secoli nelle terre sarde e i catalani nello specifico hanno occupato l’isola XIV secolo. La loro influenza si sente molto nella lingua che si parla ad Alghero e in qualche ricetta tipica come questa.
La ricetta originale prevede che si faccia bollire l’astice (rigorosamente vivo) per circa 20 minuti, il tempo di cottura varia a seconda del peso dell’animale. L’astice va lasciato poi raffreddare e si estrae la polpa da fare a pezzetti. Poi si passa alla preparazione dell’insalata di cipolle rosse tagliate a rondelle sottili e pomodori. L’astice va poi servito con una vinaigrette preparata con olio, sale, pepe macinato e limone. Si mescolano tutti gli ingredienti e si lasciano riposare in frigo per 5 ore in modo che il sapore dell’astice venga esaltato da pomodori e cipolle.

Astice o aragosta? Puoi utilizzare entrambi, normalmente l’astice ha un sapore più deciso e sarebbe meglio da utilizzare in preparazioni di piatti caldi. Il gusto delicato dell’aragosta invece si sposa meglio con quelli freddi e quindi più indicato per cucinare la versione originale di questa famosissima ricetta. Come per ogni classico della tavola che si rispetti, le varianti sono infinite, come quella che vi proponiamo noi. Come al solito l’unico consiglio che ti raccomando di seguire è di mantenere la struttura semplice del piatto.

L’abbinamento dei gamberi con la cialda di Parmigiano Reggiano potrebbe sembrarti un accostamento insolito, ma in realtà formaggio e pesce vanno molto d’accordo, basta fare attenzione a scegliere l’abbinamento giusto. Quindi non tutti i formaggi vanno bene con qualsiasi tipo di pesce, bisogna bilanciare bene i sapori, fare attenzione alle sfumature e al retrogusto, tenere conto dell’acidità e della dolcezza.

Nella cucina francese, ad esempio, l’aragosta è molto spesso accompagnata da una salsa che tra i suoi ingredienti principali ha latte e gruviera, la salsa Mornay. Questo tipo di abbinamenti è presente anche nella cucina mediorientale dove si abbinano benissimo prodotti di mare con lo yogurt che dona una nota acida soprattutto ai pesci particolarmente grassi. Ma anche nella stessa cucina italiana si trovano ricette deliziose che abbinano pesce a prodotti caseari, come le focaccia con burrata e alici. Perfetto con la burrata è anche il salmone affumicato, puoi farne degli involtini o saltarli insieme alle zucchine abbinandoli a una pasta all’uovo. 

Ti consigliamo di abbinare a questo piatto: BORGO MORARS Rosè vino spumante brut

Ingredienti per quattro persone

  • 80 g di Parmigiano Reggiano Sapori&Dintorni Conad
  • 32 code di gambero
  • 1 cipolla rossa
  • 2 arance
  • 2 pomodori a grappolo
  • q.b. menta
  • 2 lime
  • 2 o 3 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 radice di zenzero
  • 1/2 cespo di lattuga
  • q.b. olio extravergine di oliva
  • q.b. aceto di mele
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Contenuti correlati

Altri contenuti: