Orecchiette con peperoni e mozzarella senza lattosio

25 minuti

4 persone

Facile

Chef Massimo Spallino

Conosco davvero poche persone a cui non piace la mozzarella, di solito la mozzarella piace anche a quelli che non amano il formaggio. Perchè la mozzarella ha una consistenza diversa, perchè il suo sapore fresco ma sapido si abbina molto bene con moltissimi ingredienti e perchè è la protagonista di molti tra i nostri piatti preferiti. Abbiamo imparato ad amare la mozzarella in abbinamento a un ingrediente semplice come il pomodoro, come farcitura della pizza margherita e come aggiunta sugli gnocchi prima di infilare nel forno una teglia di gnocchi alla sorrentina. La mozzarella in carrozza mia mamma me la prepara ancora come il piatto della consolazione: quando sono triste con quella riesce sempre a tirarmi su di morale. Ma la mozzarella per me è anche morbida e sciolta sui crostoni di pane prima di aggiungerci a crudo una fetta di prosciutto crudo di Parma che diventerà tiepido con il calore residuo del formaggio che farà sciogliere anche quel poco di grasso delizioso. Insomma, mozzarella ti amiamo. E ti amiamo d'estate in insalate e primi piatti come queste orecchiette con peperoni e mozzarella senza lattosio, preparato dal nostro chef Massimo Spallino

I peperoni al supermercato sono disponibili tutto l'anno, questa è una di quelle magie per cui dobbiamo solo ringraziare produttori e distributori. Senza peperoni non potrei proprio stare. Però è vero che da agosto a settembre, quando è la loro stagione, i peperoni hanno un sapore davvero speciale che vale la pena di sfruttare fino in fondo. Come facciamo però a sapere che stiamo acquistando peperoni di qualità? E voi sapere che la qualità degli ingredienti è fondamentale per la buona riuscita di qualsiasi ricetta. Comprate i peperoni con una buccia liscia e soda: questa caratteristica è segno di freschezza e renderà anche i peperoni più semplici da tagliare. Non comprate peperoni rugosi o che abbiano macchie scure: questo è un segno chiaro che hanno passato da tempo il punto ideale di maturazione. Quando li acquistate cercate di pesarli tenendoli in mano: per essere buoni e fragranti devono essere corposi e pesanti: quelli che vi sembrano leggeri all'interno molto probabilmente non sono i peperoni che state cercando perchè non sono abbastanza maturi. Una volta che li avrete acquistati per mantenerli maturi e sodi per il più lungo periodo possibile, conservateli in frigorifero in una busta di plastica per alimenti che lascerete aperta. Conservati bene i peperoni resteranno freschi fino a una settimana. 

Che differenza c'è tra i peperoni rossi e i peperoni gialli? Partendo dal presupposto che per questa ricetta vi serviranno entrambi, peperoni gialli e rossi, la differenza tra questi tipi di peperoni è il livello di maturazione oltre che il colore. Dovete sapere che tutti questi peperoni, compresi quelli verdi, vengono dallo stesso tipo di pianta. All'inizio della loro maturazione i peperoni sono tutti verdi, poi diventano progressivamente gialli, arancioni e a maturazione completa diventano rossi. Quelli più amarognoli sono i peperoni verdi, i gialli sono invece una via di mezzo tra il sapore di quelli verdi e la dolcezza dei rossi, quelli rossi invece sono i più dolci in assoluto, dal sapore quasi fruttato e contengono la quantità maggiore di nutrienti e vitamine rispetto agli altri avendo completato la maturazione sulla pianta. 

Ti consigliamo di abbinare a questo piatto: Orvieto DOC

Ingredienti per quattro persone

  • 320g di orecchiette
  • 1 peperone rosso
  • 1 peperone giallo
  • 20 pomodorini
  • 2 mozzarelle Conad Alimentum senza lattosio
  • Basilico
  • Olio extra vergine d'oliva
  • Sale e pepe

Preparazione

Contenuti correlati

Altri contenuti: