Spaghetti alla chitarra in brodo di zucca

25 minuti

4 persone

Media

Spaghetti-alla-chitarra-in-brodo-di-zucca

Chef Stefano De Gregorio

Oggi, insieme allo chef Stefano De Gregorio, impari a cucinare un primo piatto con la zucca: gli spaghetti alla chitarra in brodo di zucca. 

Perfetto per l'autunno, quando la zucca è di stagione, perciò è più buona e si trova ovunque, quindi costa anche meno. Potresti proporlo per una cena di Halloween, ma anche quando hai voglia di un bel piatto di pasta che non appesantisca troppo. Non c'è niente di meglio che saziarsi e rimanere leggeri, sicuri di aver cucinato un piatto sano.

Per di più, con la ricetta degli spaghetti alla chitarra in brodo di zucca, impari anche a non buttare via niente: la prima regola degli chef! Infatti, con gli scarti della zucca come la buccia e la parte interna filamentosa che normalmente si butta via, preparerai un gustoso brodo vegetale un po' diverso da solito con cui non solo cuocerai gli spaghetti alla chitarra, ma condirai anche il piatto. Con l'aggiunta di qualche goccia di aceto balsamico, poi, accosti due ingredienti che sono insieme salati e dolci, creando un interessante contrasto tra l'uno e l'altro che però funziona alla grande. Con gli scarti della zucca e giusto qualche pezzettino di polpa, prepari un brodo vegetale dal gusto unico, con cui puoi cuocere non solo la pasta, ma anche il risotto e altre verdure ancora. Così, con la cucina del recupero, impari a dare un occhio anche all'ambiente che ti circonda e a sprecare meno cibo.

Il tocco finale? Le gocce di aceto balsamico rendono questo pirmo un piatto chic e ricercato. I semi di zucca, invece, lo rendono ancora più sano. Considerati erroneamente dei semi "poveri", i semi di zucca contengono in realà moltissime sostanze nutrititve e possiedono numerose proprietà benefiche che fanno bene al nostro organismo. Integratori naturali di fosforo, questi semi contengono molta vitamina E e, in un decotto in latte o acqua, i semi diventano un efficace rimedio contro l'insonnia. In cucina, i semi di zucca sono buonissimi in minestre, creme e vellutate, su pane e muffin salati, in insalate miste e nello yogurt. Anche mangiati da soli possono essere un velocissimo snack (di cui, però non abusare!).  

Vorresti preparare la cipolla croccante per cucinare come un vero chef e aggiungere una nota di sapore alla ricetta? Per prepararla, ti basta prendere uno scalogno, pelarlo e tagliarlo a fettine e poi a cubettini. Poi, devi disporre la cipolla su una teglia ricoperta di carta da forno e metterla a cucinare a bassa temperatura (60° C) per qualche ora. Una volta disidratata, sarà diventata croccante e saporita. E senza alcuna aggiunta di grassi! Se, invece, dei grassi non timporta, puoi fare un ulteriore passaggio e, dopo averla cotta in forno, puoi friggere la cipolla in olio di semi di arachidi. A quel punto, sì, diventa una vera goduria!

Ti consigliamo di abbinare a questo piatto: Lambrusco

Ingredienti per quattro persone

  • 320 g di spaghetti alla chitarra Sapori&Dintorni Conad
  • 400 g di zucca
  • 1 scalogno
  • 2 cucchiai di semi di zucca
  • 1 cucchiaio di cipolla croccante
  • aceto balsamico q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale q.b.

Preparazione

Contenuti correlati

Altri contenuti: