Cotolette di melanzane con purè cremoso

40 minuti

4 persone

Media

cotolette-melanzane-pure-cremoso

Chef Stefano De Gregorio

Oggi vi delizierete con delle sfiziose cotolette di melanzane con purè cremoso. Le melanzane fritte sono una garanzia di successo a tavola, oggi, insieme a chef Stefano De Gregorio imparerai a preparare la melanzana a cotoletta accompagnata da un morbido purè. Saporite, speziate e croccanti, le melanzane a cotoletta sono un secondo piatto veloce da preparare. Sono ottime come secondo piatto vegetariano, buone sia calde che fredde. Le melanzane andranno prima impanate in un pangrattato aromatizzato e poi fritte in padella, accompagnate da questo cremoso purè fatto in casa, risveglieranno tutti i vostri sensi

Come scegliere le melanzane?

Melanzane violanere, tonde, oblunghe, mini...le varietà di melanzane sono davvero molte, ognuna di esse adatta per diverse preparazioni. La scelta della materia prima è sempre messa in primo piano in tutte le ricette dello chef Stefano De Gregorio, infatti lo chef consiglia sempre di toccare con mano le melanzane che dovranno presentarsi lucide e sode. 

Melanzane fritte e le possibili declinazioni 

Friggere la melanzana è sicuramete il modo migliore di valorizzare questa verdura, come diceva qualcuno "è la morte sua". Per una pasta alla norma, per una parmigiana di melanzane, per una caponata siciliana o per le melanzane a funghetto, la frittura della melanzana in Sicilia è una vera e propria istituzione. Il profumo emanato è irresistibile durante la cottura, si potrebbe definire la regina delle verdure fritte. 

Non solo fritte, infatti la melanzana si presta benissimo per molti metodi di cottura, anche per le ricette light.

La parmigiana di melanzane grigliate ne è la prova tangibile, un piatto saporito e leggero. La dolcezza del pomodoro, la sapidità del prosciutto cotto e del formaggio, andranno perfettamente in contrasto con le melanzane grigliate. La parmigiana andrà poi passata in forno con una spolverata di parmigiano e una foglia di basilico.

Le melanzane ripiene, un'altra ricetta da provare

Un'altra tradizionalissima ricetta sono le melanzane ripiene alla messinese, in questa ricetta vegetariana è d'obbligo usare le mini melanzane viola, dalla polpa molto più dolce. Bisognerà scavare l'interno della melanzane, saltare in padella la parte estratta e farcire con un preparato di: pangrattato condito con olio, prezzemolo, parmigiano, sale e pepe. 1 cubetto di caciocavallo silano andrà inserito all'interno della melanzana per donarle quella caratteristica scioglievolezza del formaggio fuso.  Andranno poi cucinate in casseruola con un fondo di salsa di pomodoro aromatizzato al basilico.

Il rimedio della nonna: lasciarle sotto sale prima di cuocerle, giusto o sbagliato?

La nonna ha sempre la soluzione giusta per ogni problema, ma nel caso delle melanzane non esiste una vera e propria regola valida per tutte le preparazioni. In linea di massima, metterle in salamoia o sotto sale serve per eliminare l'acqua di vegetazione, che, ha un caratteristico gusto amarognolo. Il risultato sarà una polpa più asciutta, che accorcerà anche i tempi di cottura e ne esalterà la dolcezza. Nel caso della frittura tale procedura può anche essere omessa e, la differenza sarà quasi impercettibile. Ottime anche cotte al forno, spennellate con olio extravergine d'oliva risulteranno con un effetto fritto, riuscendo così a risparmiare qualche caloria.

 

Ti consigliamo di abbinare a questo piatto: Pinot grigio

Ingredienti per quattro persone

  • 2 melanzane
  • 1 kg di patate
  • 75 g di farina
  • 210 g di pangrattato
  • 40 g di burro
  • 60 ml di latte
  • 1 spicchio d'aglio
  • 2 uova
  • La buccia di 1 limone grattuggiata
  • Peperoncino in fiocchi
  • Origano
  • Pepe nero
  • Prezzemolo tritato
  • Sale in fiocchi
  • Olio di semi di arachide

Preparazione

Contenuti correlati

Altri contenuti: