Tagliolini piemontesi

40 minuti

4 persone

Facile

tagliolini tajarin piemontesi

Chef Stefano De Gregorio

Tagliolini piemontesi, ecco una ricetta tradizionale che davvero rappresenta una regione intera. Una pasta all’uovo caratterizzata dal formato finissimo, ma con una consistenza inconfondibile. I tagliolini sono uno dei prodotti tipici più rappresentativi del Piemonte e vengono preparati in casa e mano in tutti i ristoranti che li propongono.

Si tratta di un minuscolo spaghettino quadrato fatto con la pasta all'uovo e che quindi ha una superficie ruvida che trattiene il sugo alla perfezione. Normalmente, i tagliolini (tajarin in piemontese) vengono conditi con un delicatissimo ragù di carne locale (la carne di razza piemontese è una carne di gran qualità dalla quale si ricava un macinato perfetto per un sugo) o un pregiato tartufo d’Alba. Nella versione più semplice, i tagliolini non deludono mai: anche semplicemente mantecati (rigorosamente a fuoco spento) con burro e salvia fanno la loro figura e diventano un primo degno di un cenone.

Non solo sughi di carne: i tagliolini sono perfetti anche con il pesce 

Questa pasta mantiene una consistenza soda anche dopo la cottura grazie alla sua forma particolare. Per questo motivo, quando si stende la pasta e si ricavano i tagliolini, bisogna usare un coltello dalla lama dritta e affilata e stare molto attenti a dare uno spessore di 2 millimetri a ogni lato. È ancora questa loro misura particolare a renderli perfetti anche per i piatti di pesce: conditeli con un sugo di ricci di mare per una versione estiva oppure con un sugo classico di cozze, vongole e telline. 

Ti consigliamo di abbinare a questo piatto: Nebbiolo delle Langhe

Ingredienti per quattro persone

  • 250 g di farina “00”
  • 8 tuorli d’uovo

Preparazione

Contenuti correlati

Altri contenuti: