Nocino, il liquore delle leggende

Autore La redazione di saporie.com

Liquore digestivo, ottimo anche gustato sul gelato alla crema, il Nocino è un’eccellenza emiliana, in particolare della provincia di Modena e di alcune zone del Bolognese.
 

Come dice il nome stesso, viene prodotto a partire dalle noci. 
Diverse ricette sono diffuse in tutta Europa, ma è probabile che sia arrivato in Italia da Nord: antichi documenti romani, infatti, ci dicono che era usanza dei Britanni bere durante la notte di mezza estate un elisir di noce e miele dallo stesso calice. Il nocino in effetti è stato a lungo circonfuso da un alone magico: le noci venivano raccolte durante la notte di san Giovanni e messe in infusione dopo una nottata passata all’esterno.
La preparazione terminava la vigilia di Ognissanti, cioè quella che oggi identifichiamo tutti come la notte di Halloween.
 

Fonti più recenti riportano l’esistenza di un «liqueur de brou de noix» in Francia, da dove il nocino sarebbe arrivato fino nel Modenese. 
La ricetta ufficiale del nocino è oggi tutelata dall’Ordine del Nocino modenese, presente a Spilamberto (Modena) dal 1978, che si fa carico di promuovere e sostenere iniziative volte alla valorizzazione di questo liquore. Originariamente composto solo da donne (oggi sono la maggioranza), il Consiglio dell’Ordine organizza ogni anno un palio aperto a tutti i produttori di Nocino: il liquore migliore viene premiato il giorno di san Valentino.

Contenuti correlati

Altri contenuti: