Risparmiare acquistando frutta e verdura di stagione

Autore La nutrizionista Sabrina Severi

Lo sapevate che, acquistando frutta e verdura di stagione, oltre che fare bene alla vostra salute e all’ambiente, fate del bene anche al vostro portafoglio? Comperare i prodotti stagionali permette di risparmiare sulla spesa e, di questi tempi, non è certo cosa da niente.

Tripudio di colori e profumi, il reparto ortofrutta è uno dei più gioiosi. Spesso possiamo servirci da soli. I bimbi diventano aiutanti di mamma e papà nella scelta di cosa mettere nel carrello. Proprio i più piccoli, però, sono i primi a rimanere disorientati dalla grande varietà di prodotti presenti ormai tutto l’anno. Grazie alla facilità di trasporto e al progresso in campo agricolo, è possibile, ad esempio, trovare le fragole anche in pieno inverno. Naturalmente, con un prezzo maggiorato, sia per il consumatore che per l’ambiente.

I costi lievitano in primo luogo perché le merci arrivano da paesi lontani. Il loro percorso ha richiesto energia e prodotto emissioni nocive, che contribuiscono a inquinare. In secondo luogo, questi prodotti sono stati destinati a maturare in viaggio: raccolti ancora acerbi, sono privi del giusto apporto vitaminico, oltre che del gusto, mentre non difettano di conservanti, che certo non giovano al nostro organismo.

Decisamente meglio, quindi, scegliere frutta e verdura di stagione: come sa bene chi coltiva un orto, la natura ce ne offre in abbondanza. Inoltre, vista la grande disponibilità, i supermercati possono fare vantaggiose offerte.

Insomma, acquistando cibi di stagione spendete meno, mangiate meglio e preservate l’ambiente. Tra l’altro, seguire la stagionalità significa non mangiare sempre le stesse cose, scoprendo sapori nuovi e sempre vari. Dando la precedenza alla stagionalità, coniugare prodotti sani e di qualità con il fattore economico sarà un gioco da ragazzi!

 

Luglio
Frutta: Albicocche, angurie, ciliegie, fichi, fragole, lamponi, meloni, pere, pesche, susine.
Verdura: Bietole, carote, cavoli, cetrioli, cicorie, fagiolini, fave, insalate, melanzane, patate, peperoni, pomodori, radicchio, ravanelli, rucola, sedani, zucchine.

Agosto
Frutta: Angurie, fichi, fragole, lamponi, mele, meloni, pere, pesche, susine, uva.
Verdura: Bietole, carote, cavoli, cetrioli, cicorie, fagiolini, insalate, melanzane, patate, peperoni, pomodori, radicchio, ravanelli, rucola, sedani, zucchine.

Settembre
Frutta: Fichi, mele, meloni, pere, pesche, susine, uva.
Verdura: Bietole, carote, cavoli, cetrioli, cicorie, fagiolini, insalate, melanzane, patate, peperoni, pomodori, porri, radicchio, ravanelli, sedani, spinaci, zucchine.

Ottobre

Verdura: Barbabietola, broccolo, broccolo romanesco, carota, cavolfiore, cipolla, fagiolino, funghi, lattuga, melanzana, patate novelle, peperoni, radicchio, rabarbaro, ravanello, rapa, scalogno;  sedano; zucca.
Frutta: cachi, castagne, fichi, fichi d’india, kiwi, lamponi, mele, melograni, pere, prugne, uva

Novembre

  • Verdura: Barbabietola, broccolo, broccolo romanesco, carota, cavolfiore, cavolino di Bruxelles, cavolo nero, cicoria, cime di rapa, cipolla, fagiolo, finocchio, funghi, lattuga, indivia, patata, porro, rabarbaro, radicchio, rapa, ravanello, rucola, scalogno, sedano, sedano rapa, spinacio, topinambur, zucca.
  • Frutta: cachi, castagne, fichi, fichi d’india, kiwi, lamponi, mele, melograni, pere, prugne, uva

 

Contenuti correlati

Altri contenuti: