Uova e ipercolesterolemia: assoluzione piena

Autore La nutrizionista Sabrina Severi

Eliminare le uova dalla dieta non serve a risolvere l’ipercolesterolemia, cioè il livello eccessivo di colesterolo nel sangue. 
Le uova sono alimenti con un elevato valore biologico: sono ricche di proteine nobili, di ferro e vitamina D, tutti elementi cui non dobbiamo rinunciare, nonostante il colesterolo.
Piuttosto, per ridurne l’assorbimento, è consigliato abbinare le uova sempre alle verdure: frittata al forno con insalata, uova al tegamino con spinaci, flan di uova e verdure sono tutte idee sane ed equilibrate. 


Le evidenze scientifiche, inoltre, hanno chiarito che i fattori di rischio per l’ipercolesterolemia e lo sviluppo delle malattie cardiovascolari sono uno stile di vita sedentario e una dieta squilibrata, ad alto contenuto di carboidrati raffinati, di zuccheri aggiunti, grassi saturi e idrogenati.


Le scelte fondamentali, dunque, che ogni individuo può fare per controllare il livello di colesterolo nel sangue e per aumentare la frazione di colesterolo “buono” sono: 
• adottare uno stile di vita attivo
• mantenere il peso forma
• seguire una dieta variata e sana


Per “dieta variata e sana” si intende uno stile alimentare ricco di verdure, frutta, cereali integrali e grassi insaturi, in cui le uova sono alternate saggiamente con le altre fonti proteiche.

Contenuti correlati

Altri contenuti: