La colazione ideale in caso di intolleranze alimentari

Autore Alessia Aldini - Farmacista

Il mattino è un momento che deve essere caratterizzato da grande ritualità e da vivere con calma: molti studi di crescita personale hanno scritto testi nei quali viene esaltata l’importanza di questi gesti per favorire la concentrazione e l’impegno che impiegheremo nell’arco di tutta la giornata.

Ci sono moltissime storie e aneddoti inerenti a personaggi di successo che si svegliavano molto presto al mattino, dopo un adeguato sonno ristoratore, e utilizzavano le prime ore della giornata per concentrarvi il massimo della propria produttività. Quasi sicuramente non saltavano la colazione!

Il nostro cervello è alimentato a glucosio e quando ci svegliamo al mattino è necessario nutrirlo per poter ricominciare a “carburare”. Quindi: non saltiamo la colazione, anzi, rendiamolo un momento privilegiato.

I più svogliati si dovranno aiutare un po’ di più preparando ad esempio tutto il necessario già dalla sera prima, apparecchiando e decidendo già cosa vorranno mangiare. Poi ci si dedica con tranquillità: si fa da seduti e masticando lentamente. 

LA COLAZIONE IN CASO DI INTOLLERANZE ALIMENTARI

La scoperta di un’intolleranza alimentare in seguito a una diagnosi può lasciarci spaesati in quanto dobbiamo orientarci in un nuovo modo di mangiare e capire come sostituire determinati alimenti.

Se a noi o a un nostro familiare, ad esempio, è stata diagnosticata un’intolleranza al lattosio, dal momento che è molto frequente consumare latticini al mattino (latte, cappuccino, yogurt..), dobbiamo ragionare su come ricreare la nostra colazione perfetta.

Certamente la soluzione più semplice e immediata è quella di sostituire i prodotti tradizionali con quelli delattosati. Negli alimenti delattosati la percentuale di lattosio è stata ridotta tramite una reazione enzimatica che ne preserva valori nutrizionali, aspetto e, ultimo ma non meno importante, il gusto.

In pratica, cosa possiamo preparare? Ecco due idee per una colazione sana, diversa dal solito e adatta agli intolleranti al lattosio e ai celiaci.

RICETTA BASE PER LA CREMA DI CEREALI (SENZA GLUTINE)

Si prepara una crema con una ricetta base, se ne scalda la quantità desiderata al mattino e si arricchisce a piacere con:

·        frutta secca o fresca;

·        confetture;

·        semi;

·        granola (una miscela di fiocchi d'avena, miele e frutta secca);

·        un cucchiaio di yogurt (meglio se di soia).

Ingredienti:

·        1/2 tazza di riso integrale;

·        1/2 tazza di miglio;

·        4 tazze d’acqua ;

·        1 pizzico di sale.

Si mettono tutti gli ingredienti in una casseruola e si porta a bollore. Poi si fa cuocere per un’ora a fuoco lento o finché non è stata assorbita tutta l’acqua.

PANCAKE ADATTI AI CELIACI

Ingredienti:

·        1 tazza e mezzo di farina a scelta;

·        1 cucchiaio di lievito naturale, ad esempio il cremor tartaro;

·        1 tazza e mezzo di latte (che in questo caso potrà tranquillamente essere delattosato);

·        2 cucchiai di miele;

·        2 cucchiai di olio di semi;

·        1 pizzico di sale.

Si mescolano tutti gli ingredienti in una ciotola e si lascia riposare per 5 minuti. Si scalda bene nel frattempo una padella antiaderente, quando è pronta si versano circa 3 cucchiai di impasto e si fa cuocere qualche minuto per ogni lato.

Questi pancake possono essere farciti con le cose che più ci piacciono: anche qui potremo utilizzare creme di nocciole, scaglie di cioccolato, frutti di bosco… spazio alla fantasia!

Le ricette riportano una quantità espressa in “tazze” per far capire che basta mantenere le proporzioni, e il tempo per realizzare diventa davvero minimo. “Non ho tempo per fare colazione” non è più una scusa!

Contenuti correlati

Altri contenuti: