Locorotondo, uno dei borghi piu’ belli d’italia

Autore Bene Insieme

A meno di 10 km da Alberobello ecco Locorotondo, uno dei primi centri sorti durante nell’anno Mille, nonché uno dei borghi più belli d’Italia (bandiera arancione del Touring Clubitaliano). Guardato dall’alto, il paese, può sembrare una sfera per la sua struttura circolare (da cui il nome), armonica e delicata che si stringeintorno alla Chiesa Madre e per le bianche case che avvolgono il centro abitato, come fosse un vaso di porcellana. Osservate le abitazioni che si elevano al cielo con i loro tetti aguzzi e le chiancarelle, i rivestimenti di lastre calcaree delle case.

Arrivandofino a piazza Vittorio Emanuele II, dalla parte dell’antica porta Napoli, noterete alcune vecchie mura conun bell’arco a forma di luna: qui è possibile fare visita anche al PalazzoComunale, attualmente adibito a biblioteca civica e dedicata ad Antonio Bruno. Nel centro c’è il meraviglioso Palazzo Morelli di stile barocco, e unica residenza signorile conservata fin dai primi del Settecento.

Le contradedel paese sono più di cento ed ognuna ha un nome particolarissimo come Pozzomasiello, Macco, Muso Rosso e molte altre ancora. In contrada Marziolla, non perdetevi il più vecchio trullo pugliese datato 1509 mentre a contrada Serafino avrete un appuntamento con il mare che potrete godervi in un panoramada cartolina. C’è poi una leggenda cheriguarda San Rocco, il protettore del paese: secondo questa il santo liberò il popolo dalla peste e gli abitanti per celebrarlo, costruirono una statua in suo nome e poco dopo anche la chiesa di San Rocco.

Insomma, basta davvero poco percapire che Locorotondo è uno di queiposti rari, ancora poco frequentati dal turismo, in cui ci si può riappropriare di uno stile di vita meno convulso e ricaricare le batterie. Parlate con gli abitanti, accoglienticome le loro case: fatevi incuriosiredalle vicende che hanno caratterizzato questo antico borgo, dai suoi fasti del passato, quando era crocevia di culture e traffici commerciali con altri paesi del Mediterraneo.

Se pranzate a Locorotondo, concedetevi un bicchiere del bianco locale Doc, un vino aromatico e intenso, ottimo anche per l’ora dell’aperitivo.

Contenuti correlati

Altri contenuti: