Merano: Scena, il Sentiero Dell’acqua

Autore Bene Insieme

Nati secoli fa per irrigare i frutteti e i vigneti sui pendii della Val d’Adige, oggi lungo questi canali che un tempo trasportavano l’acqua a valle, si snodano comodi sentieri pianeggianti adatti ad ogni escursionista.

Assieme ad altri nove itinerari, lungo gli antichi canali irrigui, il sentiero della roggia di Scena fa parte dell’ampio anello dei Sentieri d’Acqua Meranesi per una rete complessiva di 80 km nel territorio meranese. La sua posizione unica su uno altopiano soleggiato sopra Merano garantisce a Scena lunghe giornate di sole e temperature mediterranee.

Scena dispone anche delle due aree escursionistiche più popolari di Merano e dintorni: Il Monte Scena ed l’area escursionistica Hirzer, entrambi facilmente raggiungibili con le due funivie. Il sentiero della roggia di Scena, porta dalla spettacolare gola di Masul sopra il paese alla Val di Nova passando per boschi di abeti e meleti nella vasta conca di Merano.Da lì il suo corso d’acqua attraversa la parte bassa dell’intero Monte Scena fino a giungere alla Val di Nova, a sud di Scena, dove si trova la Stazione a Valle della Funivia Merano 2000. Il tragitto ha una lunghezza di 7,5 chilometri, lungo i quali attraversa gole strette, ma anche incantevoli boschi di castagni, vigneti e orti di frutta. Si sta sempre sopra il paese di Scena, su quale si ha una ottima vista, proprio come su tutto il bacino di Merano.

Se volete completare l’intero percorso del sentiero d’acqua di Scena ci sono due punti di accesso perfetti:

1) La funivia Merano 2000: dal grande parcheggio (gratuito) della stazione a valle dovete salire per circa 100 metri di dislivello fino al maso Vernuerhof. Da lì percorrere lungo il sentiero in direzione Val Passiria.

2) La stazione a valle della funivia Taser. Anche in questo caso, lì troverete un parcheggio gratuito. Subito dopo l’inizio scendete attraverso la Katzenleiter, gradini di pietra fino allo Schnuggenbach, un torrente, quale scende attraverso una gola stretta. Da lì proseguite tranquillamente verso Scena e Val di Nova. È possibile percorrere il sentiero d’acqua di Scena durante tutto l’anno ma, ovviamente, il periodo migliore è nei mesi caldi primaverili/estivi (maggio-luglio).

Contenuti correlati

Altri contenuti: