Miele: ricette per gustarlo e come conservarlo

miele-ricette-consigli

Autore BeneInsieme

Il miele di Calabria, la sua storia e le sue proprietà

La Calabria vanta una lunga storia nel campo dell’apicultura e tra i suoi prodotti tradizionali ci sono proprio diversi tipi di miele. Il nettare in questa zona risulta davvero particolare, visto che le api si trovano in un habitat ricchissimo di vegetazione. Il miele viene usato moltissimo nella cucina calabrese, specialmente in pasticceria per preparare i dolci della tradizione come i mostaccioli o la pignolata. 

I Greci consideravano il miele il “cibo degli dei”. Già Omero amava descrivere la raccolta del miele selvatico, mentre Pitagora lo raccomandava come elisir di lunga vita. I Romani ne importavano grosse quantità da Grecia, Cipro, Spagna e Malta. 

Il miele di clementino è caratterizzato da un profumo intenso e un colore chiaro, leggermente ambrato. Ha un sapore delicato con delle note floreali. È perfetto da sciogliere nel tè per il profumato aroma che regala. In Calabria viene utilizzato anche per preparare dolci o accompagnare formaggi.

Come conservare il miele

Per conservare correttamente il miele, tenete il barattolo ben chiuso al riparo dalla luce diretta, in un luogo fresco e asciutto. La dispensa della cucina è il luogo ideale. La temperatura ideale per il miele è tra i 10 e i 20 gradi, per evitare che si cristallizzi troppo rapidamente è meglio quindi non tenerlo in frigorifero

Ricette salate con miele, tante idee per gustarlo

INSALATA DI FINOCCHI E AGRUMI AL MIELE - Pelate 3 arance al vivo e poi tagliatele a fette sottili. Fate la stessa cosa con 3 mandarini. Pulite i finocchi, eliminate la parte esterna e con una mandolina tagliateli molto finemente. Spremete un mandarino, eliminate i semi e unite il succo a 2 cucchiai di miele. Disponete su un piatto da portata gli agrumi affettati e i finocchi e condite con la salsa agrumata e qualche fiocchetto di sale. 

SALSA DI SENAPE AL MIELE - Mettete in una ciotola 85 g di miele, 60 g di maionese, 60 g di senape di Digione, 1 cucchiaio di aceto di mele e un pizzico di paprika affumicata. Mescolate bene tutti gli ingredienti fino a ottenere una salsa liscia e uniforme. Servite la salsa di senape accompagnata a delle ali di pollo al forno, con del salmone cotto in padella oppure usatela per guarnire delle uova sode. 

GAMBERI AL MIELE - In una ciotola mescolate 100 g di miele, 60 ml di salsa di soia e uno spicchio d’aglio tritato finemente. Mettete 450 g di gamberi puliti in un sacchetto per surgelati con la chiusura a zip e versateci dentro metà della salsa. Lasciate in frigorifero per 2 ore circa. Coprite il resto della salsa con la pellicola e lasciate in frigo. Fate scaldare dell’olio extra vergine d’oliva in padella e cuocete i gamberi eliminando la marinatura. Cuoce- te i gamberi per 45 secondi, poi versate la salsa conservata in frigo e terminate la cottura per 1 minuto. 

Contenuti correlati

Altri contenuti: