Modena: dal Duomo all'acetaia

Autore Bene Insieme

Nella grandiosa e notissima Piazza del Duomo dove si può ammirare una delle chiese più belle d’Italia (inclusa fra i patrimoni dell’Umanità dell’Unesco) edificata tra il XI e il XII secolo.  Il Duomo, capolavoro del romanico, venne costruito dall’architetto Lanfranco e lo scultore Wiligelmo, in prossimità del sepolcro di San Geminiano, patrono della cittadina. Al suo interno potrete trovare proprio le preziose reliquie del santo. La torre che si eleva lì a fianco è conosciuta come TorreGhirlandina ed è un vero e proprio simbolo della città. Il nome Ghirlandina è legato alle due ghirlande, ossia le ringhiere di marmo, che si trovano sulla punta della torre.

Se non soffrite di vertigini, non perdetevi la vista da uno dei punti più alti di Modena che vi offrirà un panorama memorabile, una volta giunti in cima, a 90 metri di altezza. Sulla medesima piazza, proseguendo, troverete il Palazzo Comunale: all’interno è custodita la “Secchia Rapita”, il celebre poema scritto da Alessandro Tassoni e sottratto dai modenesi ai bolognesi, durante la battaglia di Zappolino nel 1325. Sempre dentro palazzo Comunale c'è una stanza, chiamata sala del fuoco: nome derivante dal fatto che nel camino, tuttora esistente, venivano prodotte durante l'inverno, le braci che, gli ambulanti di Piazza Grande, usavano per sopportare i rigori della stagione. Oltre che il grande camino in marmo, noterete anche per il soffitto in legno a cassettoni e i dipinti alle pareti, opera di Nicolò Dell'Abate, raffiguranti l'assedio che Bruto sostenne a Modena nel 44 a.C. contro Antonio.

Dal 2003 nel sottotetto del Palazzo Comunale, è stata creata a cura della Consorteria dell'Aceto balsamico di Modena, la grande Acetaia Comunale.  L’acetaia ospita tre batterie: due più piccole, da sei botticelle ciascuna, che hanno preso i nomi dai fiumi Secchia e Panaro e una da dieci botticelle intitolata alla Torre Ghirlandina.Durante l'anno l’Acetaia è visitabile per gruppi su prenotazione contattando l'Ufficio Informazioni Turistiche.

Contenuti correlati

Altri contenuti: