Museo dei Sanniti e Palazzo Pistilli a Campobasso

Autore Bene Insieme

Visitare il Museo dei Sanniti significa compiere un viaggio immobile alla scoperta della cultura del Sannio, regione storico-geografica abitata dal popolo dei Sanniti, corrispondente all’attuale Molise, la parte nord-orientale della Campania e la zona sud-occidentale dell’Abruzzo.

Il Museo nasce nel 1881 e viene ospitato, insieme alla Biblioteca Provinciale, nel Palazzo della Prefettura. Da allora il Museo e la Biblioteca hanno conosciuto vicende alterne e molteplici cambi di sede fino al 1995, quando il Museo è stato allestito nei locali del settecentesco Palazzo Mazzarotta, nel centro storico di Campobasso. Al suo interno le collezioni contano sia sull’originaria raccolta provinciale ottocentesca, sia su ritrovamenti avvenuti durante moderni scavi archeologici nella Provincia.

Il Museo è interessante e facile da visitare dato che si articola secondo un criterio cronologico e tematico che si può riassumere così:Piano terra - l’età del Bronzo e la Prima età del Ferro con particolare rilevanza alle armi dell’età del Bronzo e i gioielli in ambra dell’età del Ferro; Primo piano -  i Sanniti, i loro santuari, i loro commerci, le tombe, le statuine votive di Ercole, gli ornamenti in terracotta provenienti dai santuari; Secondo piano - la romanizzazione del Sannio, con materiali provenienti anche dalla città romana di Sepino, la ricostruzione integrale della tomba di un guerriero e del suo cavallo con ricche bardature in argento.


Altra eccellenza culturale nel cuore di Campobasso è Palazzo Pistilli, una residenza signorile di fine ’700, che si articola su due piani e sei elegantissime sale dove sono esposte diverse collezioni d’arte. Fin dal piano terra comincia una sorta di viaggio nella storia dell’arte con dipinti del XVI secolo, pregevoli maioliche napoletane e ceramiche dipinte del XVIII secolo. Dopodiché  l’itinerario si sdoppia: da una parte una serie di assaggi di arte molisana, dall’altre gli interessi e il gusto dei collezionisti attraverso le opere esposte. Per gli appassionati, questo è un luogo per immergersi in sei secoli di storia dell’arte, in un ambiente di gran classe.

Contenuti correlati

Altri contenuti: