Natale sostenibile: 5 consigli per fare regali green a dicembre

regali-green

Autore BeneInsieme

Un abete certificato, un giocattolo in legno, un libro sullo stato di salute del mondo. Ecco alcuni semplici consigli per concludere il 2019 in maniera responsabile.

Nell’anno del Green New Deal formato europeo - il piano internazionale per l’adozione di modelli di economia più etici e alleati dell’ambiente - le feste si tingono di verde con la scelta di regali e allestimenti a impatto zero: doni realizzati a mano, incartati con imballaggi riciclabili o dai proventi versati in beneficenza, per fare la differenza anche a Natale, a casa propria.

Parola d’ordine: consapevolezza.

Bastano pochi semplici accorgimenti per ottimizzare gli investimenti natalizi in ottica green: fare, anzitutto, una spesa mirata, controllando gli alimenti già presenti in dispensa e acquistando - lista alla mano - solo il necessario; gestire le eccedenze alimentari anche grazie alle app antispreco; usare luci led, che consumando no all’80% in meno di energia rispetto a quelle a incandescenza preferire gli abeti con radici in vaso, coltivabili all’aperto e riutilizzabili l’anno successivo, se certi cati PEFC (cioè provenienti da realtà attente a una gestione forestale sostenibile);
pensare alla durevolezza del regalo, scoraggiando la politica dell’usa e getta, e trascurare le buste di plastica in favore di quelle biodegradabili o in tessuto lava- bile, come il cotone organico.

Ecco un breve e semplice elenco per scegliere in maniera ecologica i tuoi pacchi regalo. 


Punta sulla naturalezza 


Un trekking nella natura, un ore non reciso, una maglietta di cotone o di canapa biologica, un cappello intrecciato a mano: opta per “regali naturali”, spendibili a contatto con l’ambiente o realizzati artigianalmente con materiali green. 


Premia il riciclo

Non solo quello creativo: anche gli oggetti di uso comune, come i vestiti o gli accessori
per la persona e la casa, sono migliori se derivati dal riciclaggio, dagli spazzolini in bambù 100% recycled alle borse in juta fatte a mano, passando per i tappetini da yoga in materiale biodegradabile come gomma naturale o sughero.

Compra local

Pensa global, compra local: l’acquisto di prodotti realizzati nella tua zona non aiuta solo l’economia locale ma fa bene anche all’ambiente, evitando i trasporti su larga scala con relativo consumo di carburante e conseguente aumento delle emissioni.

Incoraggia la solidarietà

Regala il tesseramento a una fondazione senza scopro di lucro: molte di queste realizzano appositi pacchetti promozionali per il periodo delle feste. Con la tessera del Fondo Ambiente Italiano, ad esempio, doni un anno di sconti per musei, mostre, concerti, teatri, parchi, e l’ingresso gratuito in tutti i beni FAI e in molti altri luoghi italiani.

Promuovi l’ecosostenibilità

Non c’è niente di meglio di un buon libro sulla sostenibilità per condividere le tue conoscenze e la tua coscienza ambientale: la letteratura a tema spazia dai più accorati libri di denuncia - come “Possiamo salvare il mondo, prima di cena. Perché il clima siamo noi” di Jonathan Safran Foer o il best seller di Greta Thumberg, “La nostra casa è in fiamme” fino ai saggi di approfondimento sulle politiche green, come “Economia dell’ambiente” di Maria Carmela Aprile.

Contenuti correlati

Altri contenuti: