Norcia e San Benedetto

Autore Bene Insieme

La città di Norcia si presenta racchiusa da mura trecentesche. All'interno delle stesse, si trovano vari edifici degni di nota, fra cui la cattedrale settecentesca, il palazzo adibito a sede del comune, la rocca bastionata detta Castellina e, sopra ogni altro, la chiesa gotica dedicata al santo patrono Benedetto, padre del monachesimo occidentale e uomo simbolo di questa città.

La basilica di San Benedetto è prospiciente la piazza omonima, fulcro del centro cittadino e rappresenta spiritualmente uno dei luoghi più importanti dell’intera regione umbra. Molti studiosi ritengono che proprio in questo luogo si trovasse un tempo la casa natale dei santi gemelli, Benedetto e Scolastica. Edificata tra il 1290 ed il 1338 sulla preesistente cripta, subì dopo pochi anni il primo ampliamento ad opera dei monaci di Sant'Eutizio. Nel XIV secolo fu eretto il campanile, ma il terremoto del 1703 ne distrusse la parte superiore che fu ricostruita di dimensioni più modeste. In seguito ad un secondo terremoto, nel 1859 la facciata venne sottoposta ad un intervento di restauro nella parte superiore. 

L'esterno, tipicamente alto-medievale, contrasta con l'interno, ristrutturato nel XVIII secolo. La facciata realizzata in pietra chiara, è sagomata a capanna e riquadrata da due lesene che terminano con pinnacoli. Risulta divisa in due parti da una cornice in origine decorata con intarsi policromi. Nella parte inferiore è situato l'imponente portale, abbellito nella lunetta da un gruppo scultoreo raffigurante Madonna con il Bambino e due angeli adoranti. Ai lati della lunetta sono posizionate due edicole contenenti le statue di San Benedetto e Santa Scolastica.

Al centro della zona superiore si apre un elegante rosone attorniato dai simboli dei quattro Evangelisti.
L'interno, a croce latina con un'unica navata e abside poligonale, fu completamente ristrutturato nel XVIII secolo. Una piccola porta immette nell'attigua area archeologica comprendente i resti di due altre aule dell'edificio romano. Quando uscirete dalla porta principale, se volgerete lo sguardo a sinistra vedrete, sotto un portico del 1500, una serie di grandi contenitori. Ebbene, quelle sono le antiche "misure", grossi recipienti di pietra, usati durante i mercati come unità di misura per le merci.

Contenuti correlati

Altri contenuti: