Palazzi signorili e ville di Genova

Autore Bene Insieme

Ricca di Palazzi signorili è soprattutto Via Balbi: percorretela fino in fondo ed ammirate le elegantissime dimore che si stagliano sui due lati della strada. In particolare ai civici 10, 6, 4 e 2, troviamo alcuni dei Rolli genovesi, appartenuti a nobili famiglie, che fanno parte del patrimonio Unesco e che oggi sono per lo più sede di alcune facoltà dell’Università di Genova.

Una volta giunti in Piazza dell’Annunziata, proseguendo per pochi metri, imboccherete l’elegante ViaCairoli che sfocia in Via Garibaldi. I palazzi che vi si affacciano raccontano delle grandi epopee familiari dei Doria, dei Pallavicini, degli Spinola. Qui da non perdere una visita ai musei di Palazzo Bianco, Palazzo Rosso e Palazzo Reale, mentre a Palazzo Tursi, sede del Municipio della città, è custodito il celeberrimo “cannone”, il violino appartenuto a Niccolò Paganini, uno dei tanti genovesi (come Cristoforo Colombo e Renzo Piano) conosciuto in tutto il mondo.

Una delle Ville che merita sicuramente la vostra attenzione si trova nel quartiere residenziale di Pegli: potete comodamente raggiungerlo sia dal Porto Antico, con la Navebus che vi permette di arrivare a destinazione, guardando la città dalle sue coste, in meno di 30 minuti. Sia con il treno metropolitano che con lo stesso tempo ma senza il medesimo panorama, vi conduce presso l’incantevole Villa Durazzo Pallavicini, uno dei maggiori giardini storici a livello europeo. Pochi passi e vi ritroverete immersi in morbidi sentieri contornati da architetture neoclassiche, circondate da palme, piante esotiche, lecci e sughere secolari. Durante tutta la primavera la Villa è una sinfonia di colori e profumi da godere nel silenzio raccolto del parco, laddove i grandi letterati e pittori che visitarono Genova (Byron, Shelley, Van Dick etc) forse trassero ispirazione per alcune delle loro opere. Il laghetto sulle cui sponde conversano amabilmente una magnolia, una cascatella ed un ponticello in legno, sembrano usciti da una tela di Sisley.

Non si può restare indifferenti alla bellezza di questo luogo e soprattutto al romanticissimo Viale delleCamelie, sia durante la fioritura, sia nel periodo successivo, quando un lungo “tappeto” bianco, vermiglio e fucsia giace ai piedi dei visitatori.

Contenuti correlati

Altri contenuti: