Pesaro e Urbino mare, monti, maioliche e…

Autore Bene Insieme

Conosciuta come la città delle quattro M (mare, monti, maioliche e musica), Pesaro si affaccia sul mar Adriatico ed è rinomata per le sue bellissime spiagge con fondali bassi e sabbiosi. Pur essendo un capoluogo, è accogliente e a misura d’uomo, con una pista ciclabile panoramica che circonda città e zone balneari. Insomma l’ideale per chi ama pedalare. A piedi si arriva comunque dappertutto, dal mare in pochi minuti si raggiunge il centro storico con i suoi tesori nascosti. 

Il centro abitato si sviluppa tra due importanti colli, il Monte San Bartolo e l’Ardizio. Fra le cose da vedere c’è sicuramente il Parco San Bartolo, riconosciuto dalla Carta Europea per il turismo sostenibile nelle aree protette. In effetti si tratta di un’area di particolare interesse per gli aspetti naturalistici e per alcune specie vegetali rarissime come la ginestra odorosa o il lino marittimo. Mentre, per gli appassionati di uccelli, si segnala una fauna molto variegata. Attraverso una strada panoramica si raggiungono gli antichi borghi di Gabicce Monte, Casteldimezzo, Fiorenzuola di Focara, Santa Marina Alta. Nel Parco San Bartolo sorgono anche beni culturali di grande valore come Villa Imperiale, un capolavoro dell’arte rinascimentale, luogo di incontro di letterati e artisti tra cui Torquato Tasso, Pietro Bembo e Tiziano. La villa si stende lungo quattro livelli terrazzati in armonia con il naturale declivio del colle ed è contenuta da una cinta muraria. I livelli superiori sono occupati prevalentemente dai giardini dove troverete alloro, mirto, rosmarino e gli immancabili agrumi (limoni, aranci, cedri), il tutto per un estensione che supera i 30 ettari di bosco (Villa Imperiale è visitabile da giugno a settembre).

Pesaro fino dal basso Medioevo è anche la città della ceramica. Non può mancare dunque uno dei più importanti Musei della maiolica (ecco spiegata la terza M), con una storia di oltre 150 anni e numerose ceramiche rinascimentali e barocche. Il biglietto d’ingresso costa € 4, il museo è visitabile anche dalle persone disabili, ed è aperto tutti i giorni escluso il lunedì. 

Contenuti correlati

Altri contenuti: