Pescara Vecchia e la casa di D’annunzio

Autore Bene Insieme

Partite da Corso Manthoné che è il cuore pulsante della Pescara vecchia: qui è tutto molto interessante e suggestivo. Di fatto il centro storico di Pescara è una raggera vivace formata da piccoli vicoli, dai resti di teatri e templi di epoca romana, dai divertenti mercati settimanali, da piccole chiesette, tra cui la più imponente è la Cattedrale, assolutamente da non perdere anche e soprattutto per la famosa cripta medievale, unica nel suo genere. 

La zona nota come “Pescara Vecchia”, è stata nel tempo restaurata e riqualificata fino a diventare, insieme al lungomare, il centro della movida pescarese e un punto di grande aggregazione culturale. Come potrete notare all’istante, la via è piena di localini davvero carini nei quali si può mangiare qualsiasi cosa, gustare i piatti tipici abruzzesi oppure passare la serata nei diversi pub e wine bar.

Prima di dedicarsi alla movida, non si può non marcare visita presso la casa dell’illustre poeta Gabriele D’Annunzio, il vate e uno dei protagonisti del primo ’900 italiano, anche da un punto di vista politico. Il Museo Casa Natale di Gabriele d'Annunzio è allestito nel Palazzo che fu proprietà della sua famiglia a partire dall'800 proprio al numero 11 di Corso Gabriele Manthoné ed è divenuto monumento nazionale nel 1927.D'Annunzio rimase sempre legato alla sua città e la città ha voluto ricordare il grande poeta con l'allestimento di questo percorso museale, comprendente 9 stanze, ricche di foto, pannelli esplicativi, alcune delle poesie più note, ricordi e oggetti appartenuti alla famiglia e alle gesta più spettacolari del poeta e romanziere. Alcune opere del pittore Francesco Paolo Michetti e di altri pittori locali illustrano i luoghi cantati dal poeta. Gli ambienti della casa sono stati ricostruiti con arredi e mobili d'epoca e decorazioni parietali di particolare pregio artistico e introdotte dalle citazioni delle opere del poeta. ORARIO MUSEO: 9.00-14.00. A Luglio e Agosto aperto anche dalle 18 alle 24. Costo biglietto: 2€.

Già che siete nel centro storico pescarese, un altro museo che merita è quello delle GENTI D’ABBRUZZO che trovate all’interno dell’edifico dove un tempo aveva sede il carcere borbonico. Disposto su due piani, il museo percorre la storia delle genti d’Abruzzo, dalla preistoria fino ad oggi. Un’intera sala è dedicata agli antichi lavori di artigianato mentre gli amanti del buon cibo potranno assaporare la tradizione culinaria all’interno del Museo del Gusto.

Contenuti correlati

Altri contenuti: