Prevenire le coliche del lattante

Autore La nutrizionista Sabrina Severi

Il pianto inconsolabile di un lattante spesso è associato a coliche gassose, che sono fastidiose per il bambino e stressanti per i genitori. 

Il primo consiglio rivolto a mamma e papà è quello di adottare una dieta equilibrata e a basso contenuto di sostanze eccitanti (caffè, il tè, il cioccolato), riposare adeguatamente e praticare attività fisica regolarmente.

Il secondo è di rivolgersi a un pediatra, lo specialista di riferimento esperto e affidabile con il quale affrontare al meglio questo momento di passaggio.

Se il pediatra dovesse sospettare che le coliche siano una reazione di natura allergica, può essere consigliato alla mamma che allatta al seno di adottare una dieta ipoallergenica, eliminando i principali allergeni alimentari contenuti nei cibi come il latte, le uova, il grano, la frutta essiccata e i crostacei; è inoltre possibile valutare insieme al pediatra l’utilizzo di un latte in formula ipoallergenica per i neonati che si alimentano con il biberon. 

nfine, una buona notizia. È raro che i lattanti abbiano coliche gassose dopo i tre-quattro mesi: la problematica solitamente si risolve spontaneamente dopo i primi mesi di vita del neonato.

Contenuti correlati

Altri contenuti: