Quanto e cosa puoi bere quando sei incinta?

Autore Bene Insieme

Tanta acqua per il benessere di mamma e bimbo

Se bere tanto fa bene in generale, la regola viene confermata a maggior ragione in gravidanza: il consumo ottimale di liquidi per una mamma in attesa si assesta su 2 litri di acqua durante l’arco della giornata. Preferite però acqua naturale; quella gassata può creare un’eccessiva distensione dello stomaco e facilitare i bruciori gastrici. 

Latte, caffè e alcol: quanto limitarli?

Con le dovute limitazioni in caso di scarsa tolleranza, sì a 1–2 porzioni di latte al giorno, per l’apporto di calcio, fosforo, magnesio, vitamina A e D. Preferite latte parzialmente scremato, che contiene meno grassi di quello intero e un contenuto di calcio leggermente superiore.

 È consigliabile limitare l’assunzione di prodotti contenenti sostanze nervine:

·         caffè (non più di 1–2 tazzine al giorno);

·         tè (non più di 1–2 tazze al giorno).

Questi prodotti contengono sostanze eccitanti che attraversano la placenta e causano agitazione nel feto. Preferire, eventualmente, i prodotti decaffeinati e deteinati.

Per quanto riguarda le bevande alcoliche, va detto che andrebbero evitate; tuttavia è possibile bere un bicchiere di vino o una lattina di birra 1 o al massimo 2 volte alla settimana, esclusivamente ai pasti. Vanno invece categoricamente evitati i superalcolici.

Contenuti correlati

Altri contenuti: